Martedì 11 Gennaio 2011

Iran, nuova regola in università:
niente jeans stretti e tatuaggi

TEHERAN Tempo di giro di vite anche nelle università iraniane. L'Iran ha infatti adottato un codice di abbigliamento più rigido in alcuni atenei, incluso un divieto alle studentesse di portare blue jeans stretti, unghie lunghe, vestiti a colori vivaci e tatuaggi.
Le nuove regole nelle università vietano alle donne di «indossare berretti o cappelli senza velo, jeans stretti e corti e piercing» (tranne gli orecchini). Sono ugualmente vietati tatuaggi, unghie lunghe, gemme sui denti, soprabiti corti e vestiti a colori vivaci.
Il codice vieta anche agli studenti maschi di tingersi i capelli, depilarsi le sopracciglia, indossare vestiti attillati, magliette con maniche molto corte e gioielli. Previste severe punizioni ai trasgressori.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags