Martedì 01 Febbraio 2011

Charlie Sheen fa rischiare
250 milioni alla «CBS»

NEW YORK I problemi di droga dell'attore-ribelle Charlie Sheen potrebbero costare 250 milioni di dollari a Cbs e Warner Brothers. L'entrata dell'attore in un programma di disintossicazione potrebbe costringere la Cbs ad annullare la produzione delle ultime otto puntate della serie di grande successo «Two and a half men», ovvero «Due uomini e mezzo». Warner Brothers, che produce la serie, e Cbs che la trasmette potrebbero così vedere mancati introiti per 250 milioni, secondo quello che scrive il sito Hollywood Reporter, bene informato sui segreti dello spettacolo Usa.
La serie tv, che ha una media di 14,7 milioni di telespettatori, è all'ottava stagione ma continua ad avere ascolti di punta. «La rete è forte e manda in onda serie di successo. Non puntiamo su un solo show», ha però detto un portavoce Cbs.
Sheen, 45 anni, è entrato in riabilitazione a seguito di un incidente la scorsa settimana: è stato ricoverato in ospedale dopo aver partecipato a un party a luci rosse con droga e alcol e dove l'ospite clou era la porno star Kacey Jordan, insieme ad altre donne , secondo vari siti di pettegolezzi hollywoodiani.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags