Martedì 01 Marzo 2011

Anche le scimmie "tentennano"
Dubitare non è soltanto umano

ROMA Dubitare non è una prerogativa umana: anche le scimmie sperimentano l'incertezza. È quanto hanno affermato John David Smith, ricercatore della State University di New York e Michael Beran, studioso della Georgia State University, nel corso dell'incontro annuale dell'American Association for the Advancement of Science, che si è tenuto il 18 febbraio a Washington. Nel corso della ricerca, gli esperti americani hanno sottoposto un gruppo di macachi a un test cognitivo: i primati dovevano valutare la complessità di una figura, che appariva sulla parte superiore di uno schermo, per mezzo di un joystick, spostando il cursore verso la lettera S (scarsa densità) o D (elevata). In caso di risposta corretta, ricevevano un premio in cibo, mentre in caso di errore, oltre a non ricevere nulla, il gioco si interrompeva per alcuni secondi.
Esisteva poi una terza opzione: le scimmie potevano scegliere di spostare la manopola verso il punto interrogativo che si trovava al centro, che, benché non fornisse alcuna ricompensa, consentiva di proseguire subito il gioco, senza interruzioni. Secondo gli esperti, di fronte ai quesiti difficili, i macachi reagivano proprio come gli esseri umani: piuttosto che rischiare di sbagliare, preferivano "passare" e andare avanti. «Lo studio dimostra che le scimmie sembrano consapevoli del fatto che potrebbero commettere un errore - spiega Smith -. Sembra che sappiano di "non sapere"...».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags