Venerdì 01 Aprile 2011

Web, genitori in ansia
non influenzano i figli

ROMA I bambini sanno che la Rete ha dei rischi, ma non ne hanno paura. Lo rivela un sondaggio condotto dai ricercatori della Monash University, in Australia, tra 1.000 bambini di età compresa tra 7 e 10 anni, alcuni genitori e i loro insegnanti. I sondaggisti hanno scelto scuole modello, di tipo vittoriano, note per la rigidità dello stile educativo. Ne è risultato che più di 9 bimbi su 10 (il 93,4%) usa Facebook e affini e ben il 72% ha ricevuto nel corso della navigazione sul Web contatti sgraditi da sconosciuti. Ben la metà dei bambini ( 49%) è consapevole dei pericoli, ma il 30% ritiene la frequentazione dei siti di social network assolutamente sicura e in parte non si pone mai il problema. In ansia sono soprattutto i genitori, l'84% ha visto almeno una volta il proprio pargolo chattare e postare messaggi su Internet e ha timore che rimangano vittima dei cyberbulli. Dagli esperti australiani arriva il consiglio di non sottovalutare rischi di natura legale, spesso presi sottogamba, come «la privacy, la diffamazione, i diritti della proprietà intellettuale, la distribuzione di materiale offensivo».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags