Venerdì 01 Aprile 2011

Combattere la solitudine?
Ci pensano i "cibi di casa"

ROMA Le ricette della mamma fanno sentire meno soli: lo ha dimostrato un gruppo di ricercatori statunitensi dell'Università di Buffalo in uno studio pubblicato su «Psychological Science». I ricercatori, guidati da Jordan Troisi e Shira Gabriel, hanno indotto la solitudine in un gruppo di volontari facendo loro scrivere di un litigio accaduto con una persona a loro cara. Il gruppo di controllo doveva invece svolgere un compito di scrittura neutro; alcuni componenti di entrambi i gruppi dovevano poi raccontare di un cibo a loro caro che ricordava sapori noti, mentre gli altri dovevano raccontare di un alimento assaggiato di recente per la prima volta. Alla fine dello studio i ricercatori hanno somministrato ai partecipanti un questionario per valutarne il livello di solitudine: se scrivere di una discussione con una persona cara innesca la sensazione di solitudine, spiegano, descrivere un cibo "familiare" aiuta a sentirsi meglio. «I cibi "comfort" sono costantemente associati a chi ci è vicino - spiega Troisi - Il solo pensare a questi alimenti aiuta a sentire anche il calore delle persone con cui siamo abituati a mangiarli».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags