Martedì 03 Maggio 2011

Facebook: lo sbarco in borsa
nella primavera del 2012?

NEW YORK Facebook potrebbe quotarsi sul mercato azionario nella primavera dell'anno prossimo. La società non ha comunque ancora fissato né una data né un prezzo per l'Ipo. Le indiscrezioni provengono da fonti che hanno visionato recentemente le informazioni finanziare del social network di Palo Alto, citate dal Wall Street Journal.
Secondo queste fonti, nel 2011 il margine operativo lordo di Facebook dovrebbe superare i 2 miliardi di dollari, oltre le stime che circolavano quando Goldman Sachs e la società russa Digital Sky Technologies avevano investito 1,5 miliardi di dollari nel social network all'inizio dell'anno, valutando la società 50 miliardi di dollari.
Secondo le nuove valutazioni citate dal quotidiano finanziario, il ritmo a cui stanno crescendo gli utili di Facebook giustifica una valutazione di almeno 100 miliardi di dollari nel momento in cui ci sarà l'Ipo. Se così fosse la società di Palo Alto diventerebbe una delle maggiori aziende del settore tecnologico eclissando, tra gli altri, colossi come Amazon e Cisco Systems.
Con più di 600 milioni di utenti, Facebook sta accelerando il passo nel mercato della pubblicità online. Secondo le stime di Emarketer gli introiti pubblicitari di Facebook quest'anno dovrebbero raggiungere i 4,05 miliardi di dollari, in forte crescita dagli 1,86 miliardi dell'anno scorso.
Secondo un analista di Wedbush Secutities quest'anno il margine lordo operativo di Facebook dovrebbe arrivare a 1,95 miliardi di dollari e il valore dell'azienda  all'ingresso nel mercato pubblico sarebbe di 112,9 miliardi. «Parte del nostro ottimismo vsu Facebook risiede nel fatto che crediamo che nel settore della pubblicità si trovi ancora allo stato embrionale» ha commentato l'analista.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags