Domenica 31 Luglio 2011

Windsor, "sì" della nipote ribelle
Però manca l'effetto "Pippa"

Ribelle ma in abito bianco e velo. E senza troppa pubblicità, al contrario delle più recenti nozze reali,  la nipote più vivace della regina, Zara Philipps, ha sposato la star del rugby inglese Mike Tindall  a Edimburgo. Ma come aveva chiesto la sposa, le seconde nozze reali dell'anno, dopo quelle del cugino William con Kate, si sono svolte a porte chiuse, lontano da telecamere e folle di curiosi.

Poca mondanità in vista, dunque e niente "effetto Pippa" per questo bis britannico. L'unica nota un po' in linea con i brividi sexy registrati per William e Kate, è stata quella espressa dalla principessa Beatrice, arrivata con una mise piuttosto vistosa: sotto un giacchino turchese lucido, la 22enne indossava un vestito corto con dei ricami a fiori e un "fascinator" in tinta abbastanza discreto.

Un centinaio di persone, sventolando i vessilli britannici, ha accolto con degli evviva l'arrivo della sposa trentenne, scesa dalla limousine al suono delle cornamusa. Zara indossava un classico vestito di seta color avorio impreziosito da un velo e una tiara, lei che per anni è passata come la ribelle di casa Windsor, campionessa di equitazione con un piercing sulla lingua e nessun titolo nobiliare. Lo sposo 32enne, rosa bianca all'occhiello, si è presentato in smoking, spiazzando quanti avevano scommesso di vedere Mike con indosso un kilt scozzese.

Niente mondanità a uso dei paparazzi quindi nonostante la presenza, oltre alla principessa Anna, del principe William, della consorte Catherine, del fratello-cognato principe Harry. Accanto a loro c'erano la Regina e le figlie del principe Andrew e Sarah Ferguson, Eugenie e Beatrice. Zara, nata dal primo matrimonio della principessa Anna con il capitano Mark Phillips, ha deciso di mantenere il suo cognome e non quello del rugbista a cui è unita dal 2005, rompendo così ancora una volta con la tradizione della famiglia reale. Un gesto in linea con la sua personalità.

Unica concessione fatta al mondo mediatico: dopo la cerimonia, i neo-sposi si sono fatti vedere sul sagrato della chiesa, travolti dai flash dei fotografi e dagli applausi dei presenti, prima di raggiungere Holyroodhouse, residenza scozzese della regina Elisabetta II poco distante, per un ricevimento e la cena.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags