Domenica 07 Agosto 2011

Niente soldi per i remi
Bloccata gondola comunale

VENEZIA - La crisi blocca anche le gondole veneziane. Sembra un paradosso ma non è così: il Traghetto di santa Sofia, ovvero il punto di imbarco sul Canal Grande tradizionalmente servito da due delle caratteristiche imbarcazioni lagunari, offre un servizio dimezzato perché, a causa dei tagli ai finanziamenti comunali, mancano i fondi per sostituire due remi usurati.
Così soprattutto i residenti veneziani, principali passeggeri di questo traghettamento "romantico", sono costretti per una decina di giorni a mettersi in coda per passare da una riva all'altra.
Questo servizio pubblico in gondola non va confuso con quelloa  paganmento per turisti. Comunque sono già stati stanziati fondi per permettere ai maestri d'ascia di realizzare i nuovi remi necessari e a giorni si dovrebbe risolvere questa situazione grottesca.
I gondolieri hanno spiegato che per anni hano garantito personalemnete la sostituzione dei pezzi mancanti, ma la situazione non poteva andare avanti a lungo e l'impasse è scattata proprio per segnalare il disagio nei finanziamenti del trasporto pubblico lagunare.
"E' come se il capitano di uno dei vaporetti - ha spiegato un gondoliere - pagasse di tasca propria ogni giorno il pieno per fare andare avanti il servizio".

p.batte

© riproduzione riservata

Tags