Giovedì 18 Agosto 2011

I visitatori rubano le bibbie
I frati gli augurano dissenteria

FIRENZE - Anche la pazienza dei francescani ha un limite se, nel giro di pochi giorni, vengono sottratte le bibbie dalla chiesa del convento di San Salvatore al Monte, uno dei punti più panoramici di Firenze.
In pochi giorni infatti sono spariti due voluminosi testi, illustrati, che erano a disposizione dei fedeli. I libri sono stati sostituiti ma nella chiesa campeggia un cartello minaccioso per i malintenzionati che recita: "Preghiamo il Signore che a questo ladro faccia venire una forte cacarella, che sia di stimolo per aiutarlo a non compiere nuovi furti".
Secondo i religiosi i furti non sono a scopo di lucro: " Ci rubano le Bibbie per regalarle ad altri - spiegano i francescani -. Sono libri poderosi che comunque si trovano in commercio".
I religiosi riconoscono anche il fatto che il loro messaggio non sia proprio un esempio di mitezza francescana ma sbottano: "Non ne potevamo più, i fedeli e il Signore ci capiranno".

p.batte

© riproduzione riservata

Tags