Martedì 30 Agosto 2011

Sanità inglese: rivoluzione
Visite mediche con Skype 

LONDRA Skype, smartphone, Internet: sono queste le chiavi della rivoluzione informatica nel sistema sanitario nazionale britannico. L'annuncio è stato fatto dal direttore dell'Nhs, Bruce Keogh, citato dal «The Times», sottolineando che, grazie alla Rete e ai nuovi cellulari sarà possibile per un paziente chiedere un parere a un medico specialista o di famiglia in ogni momento e da ogni luogo del paese.
Questa rivoluzione «cambierà completamente il sistema sanitario», ha aggiunto Keogh precisando che si sta facendo il possibile per diffondere «l'uso degli smartphone» tra i medici e permettere così «consulti on line con un accesso 24 su 24 e senza limiti geografici». Secondo il numero uno dell'Nhs, Internet aiuterà a ridurre i costi sanitari e rendere più efficiente il servizio.
Plausi alla rivoluzione informatica nel servizio sanitario nazionale britannico anche da parte della responsabile dell'Associazione dei pazienti, Katherine Murphy. «Ben vengano iniziative come questa. Se un figlio non sta bene, il medico di famiglia potrà dare un'occhiata al bambino attraverso il computer e dire se serve una visita più accurata oppure il ricovero in ospedale. La rete velocizza tutti i processi».
Giudizi positivi anche dall'Associazione dei medici britannici. «Le consultazioni via Skype possono rendere la vita più facile per il paziente e per il dottore», ha detto Laurence Buckman, presidente dell'organizzazione. «Molti medici saranno felici di poter usare questa tecnologia».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags