Martedì 06 Dicembre 2011

Titanic, 100 anni dal naufragio
Relitto a portata di immersioni

NEW YORK - Il 15 aprile del 1912 affondava il leggendario transatlantico Titanic, nel tragico incidente persero la vita più di 1.500 persone. Cent'anni dopo, il 15 aprile del 2012, tra i vari eventi organizzati in occasione del centennale, ci si potrà anche immergere nelle profondità dell'Oceano Atlantico per visitare il relitto più famoso al mondo.
La spedizione subacquea -il cui biglietto sfiora i 60mila dollari - sarà riservata ai partecipanti di una lussuosa crociera di due settimane, organizzata da Deep Ocean Expedition, unica azienda che al momento offre questo tipo di servizio. Circa 80 persone si immergeranno alla scoperta dei resti del transatlantico, ritrovati nel 1985, a 3.800 metri di profondità, al largo dell'isola canadese di Terranova.
Da allora sono state organizzate diverse spedizioni, la più recente delle quali nel 2005, ma, nonostante la continua richiesta da parte di turisti facoltosi, questa potrebbe essere l'ultima possibilità di vedere il Titanic. "Questo è il nostro ultimo anno", ha dichiarato il capo della spedizione Rob McCallum,"non faremo più da guida al relitto del Titanic". In occasione del primo tour sottomarino nel 1998, Deep Ocean Expedition chiedeva ai suoi clienti 32.500 dollari; oggi un biglietto costa 59.680 dollari.
Le visite guidate alla nave hanno provocato non pochi danni, sia dal punto di vista ambientale, per i rifiuti generati dalle imbarcazioni che ci gravitano intorno, che dal punti di vista della conservazione dei resti. Il centenario dell'affondamento potrebbe così essere anche un'occasione per stabilire delle regole per la salvaguardia del Titanic.

s.golfari

© riproduzione riservata

Tags