Martedì 27 Dicembre 2011

L'ex assistente di Lady Gaga
chiede straordinari non pagati

NEW YORK Lady Gaga è un "mostro" come datore di lavoro, una "schiavista" che non lascia tempo per mangiare o dormire.
 La denuncia - riporta il "New York Post" - arriva da Jennifer O'Neill che è stata assistente personale per 13 mesi della cantante e che ha ora presentato un'azione legale nei suoi confronti reclamando 380.000 dollari di straordinari non retribuiti. Il portavoce della cantate respinge le accuse, «sono senza merito».
«Dovevo prontamente assicurarle che ci fossero asciugamani dopo la doccia e le servivo come sveglia personale per mantenerla in linea con gli appuntamenti» si legge nei documenti depositati in tribunale.
Fra i compiti di O'Neill, che aveva un contratto da 75.000 dollari l'anno, quello di «assicurare la disponibilità degli abiti scelti dalla cantante», un compito non facile - evidenzia il "New York Post" - visto che Lady Gaga è famosa anche per aver indossato un vestito di carne e per essersi vestita da preservativo.
O'Neill non è la prima assistente personale di Lady gaga a denunciare i comportamenti della star. Negli anni scorsi Angela Ciemny, che ricopriva lo stesso ruolo di O'Neill, aveva dichiarato di essere stata costretta a dormire con la cantante molte notti perchè si rifiutava di restare sola.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags