Giovedì 29 Dicembre 2011

Le Samoa cambiano fuso orario
e saltano il giorno 30 dicembre

APIA Le isole Samoa si apprestano a cambiare fuso orario per accorciare le distanze temporali che attualmente li dividono dai loro principali partner commerciali, l'Australia e la Nuova Zelanda, una operazione che si tradurrà con il passaggio diretto dalla mezzanotte di oggi 29 dicembre a sabato 31.
Le Samoa, situate al centro del Pacifico del sud, sono uno degli ultimi Paesi a vedere il tramonto. Con il cambio del fuso deciso dal governo, per effetto del quale salterà il 30 dicembre, sarà invece uno dei primi Paesi a vedere l'alba. Canti, preghiere e un discorso del Primo ministro, Tuilaepa Sailele Malielegaoi, sono previsti per l'ultima ora di oggi. Gli hotel dell'arcipelago non fattureranno la notte che di fatto non esisterà ma gli impiegati dovranno invece rimetterci per questa giornata di lavoro "fantasma". Dei francobolli speciali saranno emessi per l'occasione.
Questa riforma faciliterà le relazioni commerciali di Samoa con i suoi principali partner, aveva spiegato il Primo ministro annunciando la misura lo scorso maggio. Con i fusi orari attuali, «perdiamo due giorni lavorativi a settimana», precisava. «Quando qui è venerdì, è sabato in Nuova Zelanda. E quando siamo in chiesa domenica, hanno già ricominciato la settimana a Sydney e Brisbane».
Dal 31 dicembre 2011, le Samoa saranno un'ora avanti a Wellington e tre ore a Sydney.
Le Samoa avevano scelto il fuso orario attuale 120 anni fa quando i loro principali partner commerciali erano Stati Uniti ed Europa.      Nel 2009, l'arcipelago ha cambiato il senso di marcia, da sinistra a destra; anche in questo caso per uniformarsi all'Australia e alla Nuova Zelanda.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags