Mercoledì 08 Febbraio 2012

Sfide estreme: pronto a lanciarsi
con il paradacute da 36 mila metri

ROMA - Si lancerà dalla quota di 36.000 metri. Nel cadere supererà con il suo corpo la barriera del suono e un qualsiasi difetto della sua tuta pressurizzata, simile a quella di un astronauta ma più resistente, gli farebbe bollire il sangue in pochi istanti o potrebbe bruciare nell'attrito con l'aria ad alta velocità: questi sono solo alcuni dei rischi messi in conto dal paracadutista austriaco Felix Baumgartner, che  ha annunciato che quest'anno tenterà di battere il record assoluto di caduta libera dalla quota di 36.000 metri, ai limiti fra la bassa atmosfera e lo spazio.

Il salto nel vuoto Baumgartner lo eseguirà dall'abitacolo appeso sotto a
un pallone d'alta quota. Il colonnello David Gladwell, medico della Royal Air Force (Raf) spiega alla Bbc, che Baumgartner «cadrà a velocità altissima e
dovrà cercare di restare stabile per non avvitarsi in una spirale fuori controllo» che gli impedirebbe di aprire il paracadute. Inoltre «deve vedere attraverso il visore del casco per avere la situazione sotto controllo e sapere quando deve aprire il paracadute».

l.barocco

© riproduzione riservata

Tags