Domenica 19 Febbraio 2012

«Bevo, non dormo e usai la coca»
Le rivelazioni choc di Clooney

Le star sono spesso viste dai fan come persone molto mondane, sempre in giro per feste, cene e appuntamenti. Se poi si tratta degli attori e delle attrici più belli e sexy la fantasia di chi li ama vaga senza confini.
La realtà invece può essere molto diversa e così anche un mito come George Clooney confessa che tutte le sere mi metto a letto prima delle dieci e tengo accesa la televisione per non pensare".

La confessione è stata fatta al settimanale americano Hollywood Reporter. Nel colloquio quello che da molti è considerato l'ultimo playboy di Hollywood, l'attore candidato a vincere la statuetta di miglior attore nella prossima edizione degli Oscar, da sempre aassociato a donne bellissime e provocanti confessa una realtà molto differente fatta ldi solitudine, dolori cronici e insonnia.

"Senza motivo, ogni notte mi sveglio cinque volte", ha raccontato Clooney, che alla domanda su come ci si senta ad avere amici come Angelina Jolie e Matt Damon ha risposto: "Siamo molto vicini, ma ognuno di loro mentirebbe dicendo di non sentirsi solo. La solitudine la proviamo quando dopo grandi eventi pubblici finiamo in piccole stanze senza nessuno attorno, consapevoli che non potremo mai divertirci come tutti gli altri".

Poi la confessione è arrivata fino alle relazioni amorose e qui non ne esce un quadro trascinante per molte delle sue conquiste, forse anche per Elisabetta Canalis: "Mi sono sentito infinitamente più solo quando avevo una brutta relazione con una donna, non c'è nulla di più isolante del non essere a tuo agio con la persona che ti sta accanto".

Così la star hollywoodiana  rivela che "l'amicizia è uno delle cose più importanti della vita. Brad Pitt è uno dei miei migliori amici. Lui è molto diverso da quello che la gente pensa. In passato ci frequentavamo spesso, è persino venuto a casa mia a Como, ma prima dei Golden Globes era un anno che non ci incontravamo". "Mi piace bere - ha detto ancora  Clooney - Spesso però ho esagerato. Quando mi sono reso conto di passare la notte con un bicchiere in mano e di aver superato la linea del semplice divertimento, ho smesso".

E non manca neppure l'ammissione di aver fatto uso di cocaina: "Non ho un problema con la polvere bianca, non mi ritengo un drogato". Clooney ha spiegato di aver provato di tutto per cercare rimedio ai dolori provocati da un problema alla spina dorsale dovuto a un incidente avuto sul set del film Syriana nel 2005. E nella sua vita ha fatto irruzione anche il pensiero del suicidio: "Credevo di morire, non ne potevo più. Quando sono caduto è stato come un infarto, come se un treno mi fosse passato sopra". Dopo nove ore di intervento chirurgico, Clooney è entrato in un regime di farmaci controllati. "Ho cominciato con degli antidolorifici. Mi hanno consegnato a casa una vasca di Vicodin, che non è mai stato un buon farmaco per me, mi ha provocato forti dolori allo stomaco". Più tardi la star ha cominciato una cura di morfina che gli ha provocato un'ansia orribile".".

u.montin

© riproduzione riservata

Tags