Domenica 01 Aprile 2012

All'asta i capolavori
dell'espressionismo

NEW YORK Christie's mette all'asta capolavori dell'espressionismo astratto. A partire dal prossimo 8 maggio, la casa d'aste inizierà la vendita "Post War and Contemporary Art" con una delle più importanti collezioni private di espressionismo astratto, la Pincus Collection.
Cinquant'anni di storia con dipinti, disegni e sculture degli artisti più significativi del dopo guerra e dell'epoca contemporanea, da Mark Rothko a Jeff Will. Sarà proprio uno dei capolavori di Rothko, "Orange, yellow, red" (1961) il pezzo forte dell'asta, il cui valore è stimato 45 milioni di dollari.
Il quadro è l'opera più importante del pittore americano originario della Lettonia presente sul mercato dopo la vendita nel 2007 di "White Center" (Yellow, Pink and Lavender on Rose).
Il dipinto fu battuto all'asta da Sotheby's alla cifra record di 72 milioni e 840 mila dollari, andando più che a triplicare il record precedente dell'artista stabilito nel 2005 da Christie's con 'Homage to Matissè che incassò quasi 23 milioni di dollari.
"Orange, red, yellow" che raffigura forme in arancio e giallo che si librano sullo sfondo rosso, una metafora del sublime, è stato per anni dato in prestito al museo di Filadelfia. Tra gli altri capolavori in vendita "Numero 28" (1951) di Jackson Pollock, stimato tra i 20 e i 30 milioni di dollari, "Untitled 1" (1980) e "Untitled V" (1983) di Willem de Kooning, stimati rispettivamente 12 e 6 milioni di dollari. In totale la vendita dovrebbe portare nelle casse di Christie's oltre cento milioni di dollari.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags