Venerdì 01 Giugno 2012

Una pornoattrice comunista
candidata alle legislative

PARIGI 33 anni, pornostar e comunista: Céline Bara, che conta all'attivo 180 film a luci rosse, è la vera sopresa delle elezioni legislative francesi, dei prossimi 10 e 17 giugno. All'interprete di "Psicosi rettale" e "Monella stellare", gestire la sua casa di produzione insieme con il cugino e marito, Cyrille Bara, non bastava più. Così si è lancita nella corsa elettorale nela prima circoscrizione dell'Ariege, con il partito da lei fondato: il Movimento antiteista e libertino (Mal).
 Celine Bara difende un programma che definisce di estrema sinitra. Tra le proposte, limitazione degli stipendi, acqua ed energia elettrica gratis per tutti, chiusura di tutti i luoghi di culto, ma anche un corso di iniziazione al piacere a scuola e la sterilizzazione alla nascita dei disabili mentali e fisici. La Bara, che ha scontato 18 mesi di prigione per aver aggredito insieme al marito l'attore porno Hpg a colpi di pistola, aveva proposto la sua candidatura al Partito comunista e al Nuovo partito anticapitalista (Npa). Ma le due formazioni della gauche francese hanno rifiutato. 

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags