Giovedì 02 Agosto 2012

Marilyn Monroe senza pace
Un libro: amo una sedicenne

Mentre si avvicina il  cinquantesimo anniversario della morte di Marilyn Monroe, si rincorrono le novità e gli inediti che scoprono lati del carattere e della vita della diva finora sconosciuti.
Ed è paradossale che ora si scopra che la bionda diva,
morta il cinque agosto del 1962 e  sogno proibito di milioni di
uomini, amava anche le donne, e addirittura ha avuto una relazione
omosessuale con una ragazza sedicenne.

Questo almeno è quanto sostengono le ultime
rivelazioni contenute nel libro dello scrittore newyorkese Tony
Jerris, intitolato "Marilyn Monroe: My little secret told by
Jane Lawrence".

E proprio Jane sarebbe la protagonista
dell'amore lesbo della star. "Ha incontrato Marilyn quando
aveva solo 12 anni - ha detto l'autore al sito Radar Online -
Sono subito diventate amiche dopo aver condiviso l'esperienza
dell'orfanotrofio e aver scoperto di avere vissuto un passato
molto simile". "Jane ha sempre lottato con la sua sessualità,
e ne ha parlato spesso con la diva. Lei le diceva sempre:
qualunque siano le tue preferenze, questo non conta, l'amore è
amore", ha spiegato ancora Jerris.

Secondo quanto riporta il sito, Lawrence nel testo ha ricordato il loro primo incontro.
"Il mio cuore batteva all'impazzata mentre mi baciava le cosce,
poi si è chinata su di me e mi ha baciata lentamente e molto
dolcemente, e dal soggiorno ci siamo spostate in camera da
letto", ha raccontato, confermando che Monroe ha avuto altri
incontri omosessuali con Elizabeth Taylor, Marlene Dietrich,
Barbara Stanwyck e Joan Crawford.

"Era uno spirito libero e una persona molto aperta", ha ricordato ancora. Le due sono rimaste amiche e poco prima della morte dell'attrice, Jane la invitò a Coronado, vicino a San Diego, preoccupata dalla spirale di
alcool e droghe nella quale era finita. Marilyn però ha
rifiutato, e solo una settimana dopo è stata trovata senza vita.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags