Sabato 22 Settembre 2012

Voto Usa, ribaltone nei cartoon
Homer Simpson va con Romney

Anche i cartoon dicono la loro sulla campagna elettorale americana. E naturalmente lo fanno con il gusto della satira e della sana critica.
E' il caso dei Simpson , la serie che spesso fa incursioni nella vita reale.
Il personaggio chiave è Homer. Nel 2008 voleva votare per Barack Obama, ma la macchina elettorale truccata lo costrinse a esprimere la sua preferenza per John McCain. Quest'anno invece Homer Simpson sceglie Mitt Romney, anche se poi se ne pente.

Il protagonista della famosissima serie tv, la cui 24/ma stagione parte il 30 settembre su Fox News, si trova alle prese con le elezioni. Un breve spot pubblicitario mostra in anteprima la puntata in cui Homer va a votare. Indeciso tra Obama e Romney, sceglie l'ex Governatore del Massachusetts, per poi pentirsene.

"Barack Obama? Non so, in effetti ho già una moglie che mi dice di mangiare sano", dice tra sè e sè all'interno dell'cabina elettorale, pensando alla battaglia contro l'obesità della first lady Michelle. Mentre sul candidato repubblicano: "ho sentito che Romney indossa mutande magiche", afferma facendo riferimento ai mutandoni usati dai seguaci più devoti della religione mormone.

Subito dopo aver votato per il candidato del Grand Old Party tuttavia, Homer ha una sorpresa: sul touch screen del voto appaiono quelle che nella fantasia degli autori sarebbero le dichiarazioni dei redditi di Romney, da cui apprende che l'ex governatore del Massachusetts non ha pagato le tasse per gli ultimi cinque anni. "Devo dirlo alla stampa", urla Simpson, ma a quel punto viene risucchiato in un tubo che lo spedisce direttamente in una fabbrica in Cina. Cose che capitano, nella campagna elttorale dei cartoon.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags