I sindaci e Pedemontana  «Inutile e dannosa»
Un tunnel deserto della Pedemontana

I sindaci e Pedemontana

«Inutile e dannosa»

Ennesima segnalazione di un utente che ha viaggiato in solitudine da Lentate a Cislago. Benzoni (Lomazzo): «Alla luce dei risultati negativi il nostro territorio ha pagato un prezzo troppo alto»

«Su indicazione del navigatore entro senza volerlo a Lentate sul Seveso ed esco a Cislago. Cinque minuti di percorrenza da solo, nel nulla. Pedaggio 2,79 euro. Mai più». Questo commento di un utente qualunque della Pedemontana contiene la sintesi perfetta dell’esperienza-tipo sull’autostrada tra le più corte, care e vuote d’Italia.

Alla fine i pedaggi esorbitanti hanno trasformato un’opera attesa da mezzo secolo in un flop preannunciato e con gli sconti irrisori e complicati previsti da febbraio a maggio, il risultato promette di scivolare di male in peggio.

«Il prezzo che il territorio ha pagato alla luce dei risultati è troppo alto - commenta Valeria Benzoni, sindaco di Lomazzo - Il traffico sulla Novedratese è leggermente diminuito, ma l’apertura della tratta B1 doveva dirottare sulla Pedemontana molti più veicoli. Con il pedaggio così alto e le difficoltà nei pagamenti l’impatto è stato molto meno rilevante di quanto ci aspettassimo. Come gli altri sindaci faccio appello perché le tariffe vengano abbassate davvero in modo che possa essere maggiormente utilizzata».

A dicembre la media giornaliera dei transiti non è arrivata alla metà delle previsioni del piano economico nella fase di avvio: la tratta A da Lomazzo a Cassano Magnago dovrebbe totalizzare in media 19.617 veicoli al giorno nel primo anno di esercizio e a dicembre ne sono passati 8.200 al giorno, sulla tratta B1 da Lomazzo a Lentate sul Seveso dovrebbero passare in media 38.631 veicoli al giorno nel primo anno di esercizio e a dicembre si sono fermati a 13.300.

Leggi gli altri commenti dei sindaci sul giornale in edicola lunedì 18 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (10) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
alessandro gnamby scrive: 19-01-2016 - 10:19h
il problema è che per riscuotere cifre così basse per tratti di autostrada così corti, costa molti di più del pedaggio stesso. Questi brevi tratti devono essere gratuiti. Ha senso un pedaggio elettronico senza casello nella grande rete autostradale, ma non in queste viuzze presso che inutili (inutili se uno del luogo deve pagare) se non a giustificare una grossa movimentazione di denaro pubblico.
maxhighlander scrive: 19-01-2016 - 08:14h
@Ca Bass: secondo te ladri e rapinatori si fanno scrupoli se su un'autostrada, tangenziale, ecc.... c'è il casello o meno?!? Mi risulta che circa un anno fa una banda ben addestrata abbia rapinato un mezzo portavalori proprio sull'autostrada all'altezza di Turate (se non ricordo male). E allora? Circa il fenomeno dei "portoghesi" leggi QUI
alberto albonico scrive: 18-01-2016 - 21:12h
A mio avviso non è nè inutile nè dannosa, costa solamente troppo cara e la gente non ne fa uso. Un po' di pazienza, ancora un po' di boicottaggio e dovranno per forza rivedere sia le tariffe che il loro squinternato metodo di riscossione
Giancarlo Nicoli scrive: 18-01-2016 - 17:43h
Intanto il territorio è stato devastato e non si può tornare indietro. Intanto chi ha vinto gli appalti ha preso i soldi e anche questi non tornano indietro.
Vedi tutti i commenti