Sabato 20 Marzo 2010

Terrore in tabaccheria
Picchiata la titolare

CANTU' La tabaccaia si è vista una pistola puntata alla testa. E' stata derubata dell'incasso, e dei soldi che aveva nel portafoglio. Aggredita: il rapinatore l'ha spintonata, schiaffeggiata. E prima di andarsene, ha distrutto l'impianto di videosorveglianza. L'ultima rapina alla tabaccheria Mascheroni, in via Montello - venerdì  pomeriggio, e dunque in pieno giorno - è la terza in quattordici mesi. La più violenta.
Verso le 17 due malviventi sono arrivati alla tabaccheria. Uno è rimasto fuori, a fare da palo. L'altro è entrato. In quel momento, la signora Marinella Mascheroni, 57 anni, era da sola. L'uomo si è presentato alla cassa. A volto coperto, con la sciarpa tirata su fino al naso. Ha estratto una pistola e l'ha puntata alla testa della signora: «Stai ferma». La signora si è spaventata. Ma non ha opposto resistenza. Al rapinatore non è bastato. Il bandito prima l'ha spintonata, e l'ha cacciata nel locale sul retro. Ha arraffato tutto l'incasso. Nel registratore, c'erano circa cinquecento euro: non molto. Il rapinatore probabilmente si è innervosito, ed è diventato ancora più aggressivo. Il bandito con la pistola ha così tirato uno schiaffo alla tabaccaia. Abbastanza violento da farle volare gli occhiali. Le ha chiesto dove fosse la sua borsa, per prenderle il portafoglio. Poi è scappato. Fuori, ad aspettarlo, c'era il complice. I due sono fuggiti a piedi.

m.butti

© riproduzione riservata