Martedì 08 Novembre 2011

Ladri acrobati e truffatori
Due colpi a Bulgarograsso

BULGAROGRASSO - Ladri acrobati svaligiano un appartamento in una palazzina in via Ferloni. Falsi incaricati dell'Enel derubano un'anziana in centro paese. Torna la preoccupazione, dopo un periodo di tregua.

Il furto è scattato qualche sera fa, intorno alle 18, appena l'appartamento è rimasto incustodito. I ladri - agendo sulla parte retrostante del condominio - hanno raggiunto l'alloggio al primo piano, arrampicandosi su per la canalina di scolo dell'acqua.


Dopodiché hanno segato due listarelle di una tapparella d'acciaio per sollevarla quel tanto che bastava per forzare l'infisso di una finestra ed entrare. Una volta dentro hanno passato in rassegna ogni locale, arraffando tutti gli oggetti d'oro che hanno rinvenuto e 700 euro in contanti.

Hanno persino aperto i coperchi di zuppiere e teiere alla ricerca di contanti, mentre hanno snobbato pc e un cellulare a portata di mano. Per garantirsi una via di fuga nel caso di un eventuale rientro imprevisto dei residenti, hanno assicurato la porta d'ingresso con tanto di catenella. Un problema in più per i proprietari che, al rientro, si sono trovati la porta bloccata, oltre alla casa svaligiata.

Ieri mattina, in via Lura, un sedicente incaricato dell'Enel - che girava a bordo di un'auto in coppia con un complice - ha avvicinato una pensionata di ottant'anni. Con la scusa di dover controllare il contatore, è riuscito a entrare in casa della malcapitata e a confonderla a tal punto da raggiungere la camera da letto e rubare duecento euro da un cassetto, poi richiuso per non destare sospetti. La pensionata appariva ancora scombussolata al rientro dei familiari.

r.caimi

© riproduzione riservata