Mercoledì 03 Aprile 2013

Puntatori laser contro i bimbi
alla scuola di Bregnano

BREGNANO - Puntatori laser per attirare l'attenzione degli alunni da parte di sconosciuti entrati nel cortile della scuola. L'episodio è stato segnalato dai genitori in una lettera inviata al Comune per chiedere una sistemazione degli spazi di pertinenza dell'edificio.

Secondo i rappresentanti di classe e di istituto la recinzione esterna della primaria necessita urgentemente di essere riparata, troppo facile l'accesso al cortile interno da parte di estranei.

«La scuola, costruita nel 2009 - si legge nella lettera - non è mai stata portata a termine. Interrotti i lavori l'impresa incaricata ha chiuso il cantiere senza completare la recinzione e di sistemare l'area retrostante alla scuola. Almeno ripulire il cortile».

Secondo mamme e papà ci sono persone sospette che bazzicano i dintorni della scuola. Dietro all'edificio, verso il verde del Rosorè, c'è un parcheggio poco curato che i genitori usano per aspettare in auto i bambini alla fine delle lezioni, lo stesso parcheggio però sarebbe usato la sera dai giovani che gettano a terra sorprese poco educative.

A riguardo nella lettera si racconta: «Tempo fa si sono verificati atti vandalici a danno dell'edificio e una mamma ha segnalato la presenza di persone estranee nei pressi della scuola. Usavano puntatori laser per attirare l'attenzione dei bambini. A metà febbraio abbiamo presentato un esposto ai carabinieri di Cermenate».

r.caimi

© riproduzione riservata