Domenica 12 Maggio 2013

Il sogno del Bolshoi
tra il damasco lariano

CUCCIAGO Il damasco lariano completa il sogno dei sipari del Bolshoi di Mosca, in Russia, tempio del balletto internazionale. O della Fenice.

Quando in sala le luci si accendono e il pubblico applaude, gli spettatori di mezzo mondo ammirano il damasco rosso lavorato tra Cucciago, sede produttiva della storica azienda Rubelli, e Como, indotto serico al centro di una prestigiosa riqualificazione dei teatri più importanti del pianeta.
A Cucciago, da una decina d'anni, la storica azienda tessile fondata a Venezia nel 1858 ha deciso di prendere casa.

«Proprio perché Como è centrale per la sua produzione - spiega dal Veneto Loredana Di Pascale, responsabile marketing di Rubelli - abbiamo deciso di avere sul vostro territorio una presenza con una sessantina di dipendenti. Questo anche per utilizzare meglio l'indotto, come è avvenuto per la realizzazione di diversi lavori con importantissimi teatri».

LA STORIA COMPLETA SUL GIORNALE DI OGGI

m.lualdi

© riproduzione riservata