Venerdì 17 Maggio 2013

Coppia di ladri in una villa
Uno nascosto sotto l'auto

CARIMATE Il suo è stato un tentativo disperato di evitare la cattura. Ma non poteva certo nascondersi tutta la vita sotto un'automobile. Eppure il suo socio aveva fatto la scelta giusta: scappare a gambe levate in mezzo alla boscaglia.
Alla fine, Ardit Nabolli, 23 anni albanese, in Italia senza documenti, si è dovuto arrendere e farsi arrestare dai carabinieri della stazione di Cantù, dopo aver cercato di mettere a segno un furto in una villetta.
L'episodio è avvenuto nelle prime ore della giornata di ieri. Attorno alle 5, infatti, Nabolli, assieme a un complice, ha provato a intrufolarsi in una villetta di via della Fagiana, a Carimate. Ma è suonato l'allarme ed è scattata la fuga. Uno dei due è riuscito a scappare, mentre Nabolli, sentitosi con le spalle al muro, ha provato a nascondersi sotto un'automobile parcheggiata. Un tentativo maldestro e assolutamente inutile: il giovane albanese è uscito dalla sua "tana" all'arrivo dei carabinieri della stazione di Cantù, che lo hanno arrestato.

Il servizio su La Provincia in edicola venerdì 17 maggio

e.marletta

© riproduzione riservata