Sabato 23 Maggio 2009

Saladini sospesa:
"Vincerò il ricorso"

CERNOBBIO La notizia dell’avvenuta trasmissione alla prefettura da parte del Tribunale di Milano della sentenza di condanna emessa nei confronti del sindaco di Cernobbio per la questione delle contravvenzioni restituite all’epoca del consorzio di Polizia locale Breggia Lario, ha raggiunto Simona Saladini mentre con il marito Clemente e una coppia di amici di Moltrasio era impegnata nella risalita del vallone di Roncisvalle sul percorso verso Santiago de Compostela.
«La sentenza di dicembre è stata per me una grande sorpresa che mi ha molto avvilito - dice-, ma gli affetti famigliari mi hanno permesso di superare l’impatto e di guardare al futuro con molta fiducia. Non sono per niente convinta di avere commesso un crimine e del resto per quanto riguarda l’intera vicenda non ho intascato neppure un centesimo dei famigerati 4419,44 euro per i quali sono stata al momento condannata. Il 30 aprile ho presentato ricorso contro la sentenza e il mio legale nell’inoltrare la documentazione alla suprema Corte di Cassazione ha fatto istanza per l’adozione di una procedura d’urgenza. Sono fiduciosa in una positiva conclusione nell’interesse della città di Cernobbio».

f.angelini

© riproduzione riservata