Venerdì 01 Maggio 2009

Como, un Primo Maggio
nel segno della solidarietà

C’è un volto buono di Como che emerge sempre nei momenti di difficoltà: è la solidarietà, concreta ed estesa. Nel momento in cui la crisi economica prima e il terremoto in Abruzzo poi hanno focalizzato l’attenzione sulle emergenze, la comunità locale si è attivata in tante forme. Per le popolazioni terremotate è stata forte l’adesione alla sottoscrizione de «La Provincia» (a proposito, si è conclusa con un'offerta di 5.000 euro l'asta per l'abito di scena di Davide Van De Sfroos) e ad altre iniziative. Per i soggetti più deboli e per le famiglie colpite dalla crisi, enti, aziende, istituzioni e associazioni locali si sono coalizzate per fronteggiare le emergenze. Giovedì la grande iniziativa della Diocesi con il vescovo Diego Coletti che in mattinata ha presentato il fondo di solidarietà e in serata a Cermenate ha preso parte alla veglia per il lavoro. Sul fronte anti-crisi da segnalare anche che i commercianti, con i sindacati, hanno deciso un bonus per i disoccupati della categoria.

m.schiani

© riproduzione riservata