Martedì 07 Aprile 2009

L'ultimo sindaco Dc
lascia dopo 40 anni

CASLINO D’ERBA Per oltre quarant’anni ha rappresentato un riferimento politico per il suo paese. Oltre a due mandati da sindaco, infatti, ha vestito per tre legislature i panni di vice sindaco; è stato per un decennio capogruppo di minoranza e, a inizio carriera, ha perfino ricoperto il ruolo di segretario comunale della sezione della Democrazia Cristiana. Più che naturale, quindi, che a 44 anni di distanza dal suo primo approccio all’amministrazione di Caslino, l’abbandono di Giuseppe Sartorio sia vissuto come un passaggio da ricordare. Da quel lontano 1965 in cui si propose (ma non venne eletto) in una lista civica alle elezioni municipali, di tempo ne è passato; e Sartorio ha accumulato un curriculum invidiabile, fatto di tanto impegno e decenni di servizio in Comune. Ora, a 70 anni compiuti, Sartorio - da tempo pensionato - ha deciso di mollare qualsivoglia velleità, lasciando ad altri il timone del paese. «La decisione di lasciare – afferma – non è nata così per caso, ma è frutto di un ragionamento avviato ormai da tempo. Ormai sono più di 40 anni che sto in politica; e di conseguenza mi sembra giusto che qualcun altro si faccia avanti. Negli ultimi anni l’interesse tra la popolazione per il Comune è stato oggettivamente scarso. Forse non ci sono più i partiti di una volta a creare occasioni di dibattito; forse semplicemente si è persa un po’ la dimensione della comunità. Di sicuro è una buona cosa che un gruppo di giovani si faccia avanti. Penso sia un bel segnale».

f.angelini

© riproduzione riservata