Ci provano pure con un trattore
Ma Cerutti nessuno lo ferma

Fantastico bis del comasco nelle prime due prove del Tricolore di Motorally

Ci provano pure con un trattore Ma Cerutti nessuno lo ferma
Jacopo Cerutti in azione

Anche un trattore per fermare la corsa di Jacopo Cerutti nella prima e seconda prova del campionato italiano di Motorally svoltosi a Scarlino in provincia di Grosseto.

Ma nemmeno il grosso mezzo ha fermato la grinta e la manetta del campione di Montorfano che, dopo avere vinto alla grande la prima giornata, replica con un fantastico bis.

Una gara davvero impegnativa, quella nel Grossetano, dove è partita la stagione 2021 con ben 312 piloti al via e per il pilota del moto club Intimiano che con la Husqvarna 450 del Team Solaris sapeva di aver gli occhi di tutti puntati ha messo subito in chiaro le sue ambizioni che per la conquista del titolo italiano Assoluto dovranno ancora una volta fare i conti con il comasco.

Ma torniamo al trattore che ha fatto venire una forte scarica di adrenalina al campione italiano in carica quando nella prova speciale si è trovato un mezzo sul percorso di gara che fortunatamente non andava in senso opposto cosi con la sua lucidità e tranquillità Cerutti, dopo essergli stato dietro per qualche decina di metri, si è sbarazzato del mezzo agricolo, continuando la corsa contro il cronometro.

Una volta giunto a fine speciale, il numero uno del Motorally nazionale ha spiegato agli organizzatori l’accaduto lasciandoli letteralmente esterrefatti.

Tutto si è poi risolto al meglio e Jacopo Cerutti e la sua Husqvarna sono tornati sul podio, prima nella classe 450 poi nella prestigiosa classifica Assoluta. «Il campionato è cominciato proprio come speravo - ha spiegato Cerutti - e, così, partire con il piede giusto dà una carica per continuare su questa strada».

Il campionato torna con il doppio appuntamento il 26 e il 27 giugno in provincia di Chieti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}