Venerdì 22 Giugno 2012

Se c'è la crisi, che i sacrifici siano per tutti

Abbiamo pagato l'Imu con rabbia e impotenza di fronte ad uno Stato vorace che non intende ridurre le proprie spese vergognose. Gli italiani onesti hanno fatto sacrifici per avere un tetto proprio e lo Stato che fa? Gli fa pagare l'affitto! Questa disastrata nazione, oasi protetta per tutti gli pseudorifugiati di ogni razza e colore, patria dolce per i grandi evasori, comodo ostello per la nuova mafia cinese, diventa subito feroce e insaziabile solo con i propri cittadini più indifesi, colpevoli d'aver pagato sempre le tasse dovute. Per contro gestisce il proprio patrimonio immobiliare concedendolo, con affitti vergognosi, ai soliti fortunati (vedi anche il Comune di Como). Ma nessuno mette mano a questo scandalo!
E le inutili spese per i nostri militari sparsi per il mondo? E tutti i carrozzoni draculiani come Rai, Regioni, Enti più o meno pubblici dispensatori di auree prebende a dipendenti e amministratori? Perché non si inizia a fare un po' di pulizia. Se crisi c'è, ed è vero, allora sia crisi per tutti. Così la vergognosa Imu sarà pagata con meno rabbia.
Stampa e tv hanno salutato con osanna santificanti il cosiddetto "super Mario": ma se questo è il salvatore, e questi i suoi metodi, meglio osannare il super Mario Balotelli! È troppo chiedere alla nuova Casta dei "bocconiani" un minimo di coraggio ed equità e di non pensare soltanto alle banche?

Beppe Dosi

Non è troppo, caro Dosi, anzi... Purtroppo però le cose hanno preso una brutta piega e le aspettative alimentate dal governo tecnico si stanno dissolvendo nell'iniquità di fondo che caratterizza molti provvedimenti adottati fino ad ora. L'Imu è senz'altro il più odioso, ma anche la vicenda degli esodati lascia l'amaro in bocca. In questo Paese i diritti acquisiti valgono soltanto per chi ha 30 mila euro (e rotti) di pensione al mese, come il dottor Sottile, e per la Casta dei burocrati di Stato. Per tutti gli altri le carte in tavola si possono cambiare. E mentre noi paghiamo, gli evasori continuano a fare la bella vita. O arriva un colpo d'ala, oppure anche quella di Super Mario è un'esperienza da archiviare.

Pier Angelo Marengo
p.marengo@laprovincia.it

p.marengo

© riproduzione riservata

Tags