Sabato 30 Giugno 2012

Canoni idrici per migliore le sponde lacuali

Lo scorso dicembre durante la discussione in Commissione “Agricoltura Parchi e Risorse Idriche“ del documento di Programmazione Finanziaria 2012 avevo presentato un emendamento riguardante i canoni per l'uso delle acque pubbliche che ogni anno vengono introitati da Regione Lombardia. Poiché si prevedeva un sostanziale aumento dei canoni stessi a partire dall'annualità 2012, il mio emendamento andava nella direzione di una maggior compartecipazione delle Province nel riparto degli stessi. L'emendamento votato dalla commissione sostanzialmente dice che la Giunta Regionale, entro il 31 ottobre 2012, deve adottare una delibera con la quale vengono determinati i nuovi criteri di riparto tra le province tenendo conto delle particolari situazioni territoriali.
L'innovazione della legislazione regionale, dettata dall'emendamento da me sottoscritto e fatto proprio dalla Commissione all'unanimità, sta proprio nel fatto che per la prima volta dovranno essere considerate le “Particolari Situazioni Territoriali”, che sono state da me configurate come esempio con quelle del lago di Como che ebbi a definire come “una grande Diga”. Questa denominazione è la logica conseguenza della regolazione operata dalle paratie di Olginate che ne governano il livello per l'accumulo da destinarsi a concessioni idroelettriche, industriali ed agricole di valle dell'Adda.
Ora tocca alla Giunta Regionale tradurre in documento amministrativo quanto scritto in legge e sarà mia cura seguire l'iter di questa procedura perché arrivi a concretizzarsi la volontà del legislatore regionale, assecondando quanto contenuto nel mio emendamento. Questi nuovi introiti saranno destinati al finanziamento di interventi di miglioramento e riqualificazione ambientale del territorio ed in particolare delle sponde lacuali che necessitano di una costante manutenzione e attenzione. La raccomandazione è che, in questi momenti di difficoltà economica, tali proventi vengano davvero destinati e utilizzati per questo scopo, ed in tal senso richiamo la Provincia ad assumersi un impegno formale.

Dario Bianchi (Lega Nord)

Vice Presidente Commissione regionale Agricoltura, Parchi e Risorse idriche

© riproduzione riservata

Tags