La Settimana InCom

Guida critica al mondo culturale comasco:

musica, teatro, cinema, libri, mostre, incontri

di Alessio Brunialti
Domenica 10 Aprile 2016

DOMENICA 10 APRILE

http://www.lasettimanain.com/header.jpg
DOMENICA 10 APRILE
(CATERINA CASELLI 70th DAY)

Buongiorno,
ero a un concerto ieri sera (e questa di per sé non è una novità). Band molto brava (The Winstons, ve li consiglio, soprattutto se per voi il tempo si è fermato al 1969, Volume two dei Soft Machine è ancora fresco di stampa e pensate che tra Mezzago e Canterbury non ci sia differenza), buon pubblico per quantità, ma anche per qualità: non erano lì per caso, insomma. Eppure al termine di ogni brano pochi applausi. Come mai? Snobismo? No. Atteggiamento altezzoso dello spettatore che non batte le mani? No. Allora? Allora tutti avevano in palmo il cellulare e tra un pezzo e l'altro erano troppo occupati a condividere foto, settare video, salvare file. It's a sad beautiful world.
http://www.rockambula.com/wp-content/uploads/2016/01/P10402471.jpg
Un brano acconcio a questo neo canterburysmo:
https://youtu.be/EVdcahoV8pM


PASQUA È CANTO
Cattedrale di Como, piazza Duomo, ore 10, ingresso libero
https://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/09/8a/7e/d3/cathedral-of-como-duomo.jpg
Coro parrocchiale San Carlo di Lurago d’Erba diretto da Marco Formichi.


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 17.10, 19.05 e 21, biglietti a 7 sacchi

http://static.movietele.it/files/images/video/2016//71581.jpg
La corte (Francia, 2015, 98 minuti) di Christian Vincent con Fabrice Luchini, Sidse Babett Knudsen, Eva Lallier, Miss Ming e Berenice Sand
Xavier Racine è un maturo giudice togato della corte d'Assise di Saint-Omer, nella regione nordoccidentale del passo di Calais, soprannominato il magistrato “a due cifre”, perché è difficile che le vittime dei suoi verdetti scontino meno di dieci anni di reclusione. Nonostante una brutta influenza di stagione, Racine è chiamato a presiedere l'aula in cui si svolge il processo a un giovane disoccupato, accusato di aver ucciso la figlia di sei mesi. Ma a sconvolgere Racine non è l'omicidio di Melissa, bensì la presenza tra i giurati popolari di Ditte Lorensen-Coteret, un'anestesista di origini danesi che aveva conosciuto anni prima, quando era stato ricoverato in ospedale per un incidente, e della quale si era perdutamente innamorato.
http://www.cinecircolo.it/


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 21, biglietti a 7 sacchi

http://www.veb.it/wp-content/uploads/2016/03/L%E2%80%99et%C3%A0-d%E2%80%99oro-il-cinema-e-le-sue-pasionarie.jpg
L'età d'oro
(Italia, 2016, 94 minuti) di Emanuela Piovano con Laura Morante, Dil Gabriele Dell'Aiera, Gigio Alberti, Eugenia Costantini e Pietro De Silva
Dopo decenni d’incomprensioni e liti con la madre Arabella, dovuti a un diverso modo di vedere e affrontare la vita, Sid è chiamato a tornare alle sue radici. Da Torino sarà costretto a spostarsi nell’allegra e naïf comunità pugliese in cui si trova Arabella. Ma il vero viaggio all’interno della vita e dei ricordi della madre e degli amici che hanno colorato le giornate della sua infanzia, faranno capire a Sid che Arabella è stata una, dieci, cento donne differenti. Tutte generose, tutte valorose. È stata la regista, la femme fatale, l’amica, la fondatrice dell’arena cinematografica e dei suoi festival, l’anima del paesino nel quale vive da anni. Sid, però, ha conosciuto e capito la vera natura di quell’ammaliante e brillante figura troppo tardi. Eppure Arabella neppure in questo caso si comporterà in maniera banale. Anzi, sarà proprio lei a stuzzicare, rimbrottare e guidare suo figlio alla scoperta di quella figura tanto combattuta e poliedrica.
http://www.spaziogloria.it


MUSICA, ARTE & MEDITAZIONE
La Casa della Gioia, via Capueta Lucino, Montano Lucino, ore 18
https://gp1.wac.edgecastcdn.net/802892/production_public/Photo/24321694/image/1451846525_sfondo_you_tube.jpg
Anteprima live del disco Chillout experience Vol. 2 di Luka Zotti con apericena vengano / vegetariano, esposizione di dipinti, meditazione con musica dal vivo tratta dall'album Spiritual meditations, ospite il sassofonista Alan Rusconi.
http://www.lacasadellagioia.com


COLLAGE À TROIS
Teatro San Teodoro, via Corbetta 7, Cantù, ore 19, ingresso libero
http://www.teatrosanteodoro.it/nuovo/wp-content/uploads/2016/03/mostra-aprile1-958x340.jpg
Inaugurazione della mostra mostra che presenta la produzione recente di tre artisti che hanno fatto del papier collé la loro cifra stilistica: Francesca Belgiojoso, Dorella Fallanca e Zeno Peduzzi. A cura di Elisa Fusi. La mostra è visitabile negli orari di apertura del teatro, in presenza di spettacoli e durante gli aperitivi della domenica fino al 30 aprile.
http://www.teatrosanteodoro.it


SHAKESPEARE PER EMERGENCY
Auditorium, via Provinciale, Tavernerio, ore 21, ingresso a offerta libera (tutto il ricavato andrà a sostegno di Emergency)
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xaf1/v/t1.0-9/12321449_10152998374797465_2444192336188177087_n.jpg?oh=fbb8a16b983142fe7d1c5e4a313be1d6&oe=5779B6BD
Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare. Regia di Christian Poggioni con Anna Costa, Valentina Bogani, Giacomo Cosentino, Cristina Ancona, Maddalena Massafra, Stefano Begalli, Simone Mauri, Anna Costa, Valentina Bogani, Sara Sanvito, Pietro Zeppa, Mauro Bellotti, Nico Chiappa, Tommaso Rega, Cecco Zufolo, Vito Sisto, Matteo Magatti, Maso Beccuccio e Marta Muratore
Il Sogno è una delle opere shakespeariane più note che, oscillando tra poesia e delicatezza, comicità e fantasia, coinvolge il pubblico in un appassionante viaggio attorno alla natura dell'amore. La commedia è la storia di due mondi: uno incantevole, magico, popolato da fate ed elfi, al servizio di Oberon e della sua regina, Titania; l'altro, caratterizzato invece dalla rozzezza di un gruppo di stolti artigiani, dagli amori intrigati di quattro giovani amanti e dalle nozze del duca Teseo con Ippolita, regina delle Amazzoni.


STAGIONE DEL TEATRO FUMAGALLI
Teatro Fumagalli, via San Giuseppe 9, Vighizzolo di Cantù, ore 21.15, biglietti a 15 sacchi
http://www.caratecinemateatro.net/wp/wp-content/uploads/2015/07/2-IACCHETTI-e-COVATTA.jpg

Matti da slegare di di Axel Hellstenius con Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti, Irene Serini e Gisella Szaniszló. Regia di Gioele Dix
Dopo parecchi anni vissuti in una struttura psichiatrica protetta dove sono diventati amici inseparabili, Elia e Gianni vengono “promossi” e mandati dal sistema sanitario a vivere da soli in un appartamento nel centro della città. Si tratta di un esperimento e di una prova molto importante per loro: dovranno provare a inserirsi nella società civile e dimostrare di saper badare a se stessi. Elia, che non ha mai conosciuto il padre, aveva vissuto sempre solo con la madre, imbastendo con lei un rapporto morboso ed esclusivo. Alla morte della donna, si era perciò rivelato totalmente incapace di prendersi cura di sé e il suo ricovero era stato inevitabile. Il lungo trattamento terapeutico non ha però fiaccato la sua profonda sensibilità e un senso innato dell’autoironia. Gianni, il compagno di avventura, è al contrario un omaccione dai modi ruvidi e spicci, fissato col cibo e soprattutto col sesso, che peraltro non ha ancora avuto modo di sperimentare. È un uomo generoso e impulsivo, la cui fragilità è segno del disperato tentativo di cancellare le ferite procurategli da una madre alcolista e un patrigno violento. Tratto dalla commedia Elling & Kjell Bjarne del norvegese Axel Hellstenius, lo spettacolo racconta il percorso tortuoso, complicato ed esaltante che condurrà i due “matti” a slegarsi dai tanti fantasmi piccoli e grandi che li hanno resi infelici per gran parte della loro vita.

http://www.teatrofumagalli.it 


http://www.vololiberoedizioni.it/wp-content/uploads/2014/12/logoCollana_fuorisacco.jpg


CHIASSO DANZA
Cinema Teatro, via Dante 3B, Chiasso, ore 20.30, biglietti a 35 sacchi (galleria) e a 30 sacchi (platea)
https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/mediapool.starticket.ch/wwwroot/ticketing/img/events/667x375_ccrd_290416_fierce.jpg
Ballet Junior Genève presenta Fierce. Da decenni ormai il Ballet Junior de Genève, desta la meraviglia del pubblico di qualsiasi età. Il corpo di ballo è nato soprattutto con uno scopo pedagogico preciso, ovvero quello di facilitare ai ballerini in erba il passaggio dalla formazione alla vita professionale, attraverso l’esperienza scenica. Tuttavia si è sparsa velocemente voce quanto gli spettacoli di questa compagnia e dei suoi talentuosi e promettenti danzatori, un vero e proprio «investimento nel futuro», fossero una grande attrattiva anche per il vasto pubblico. Si resta decisamente affascinati nel vedere con quanta grinta, fiducia ed entusiasmo salga sul palco questo gruppo di giovani ballerini. La loro abilità e competenza tecnica lascia a bocca aperta. A calamitare il pubblico vi è anche l’ampio ventaglio e la qualità dei pezzi presentati, spesso coreografie firmate dai grandi nomi della danza contemporanea che rappresentano un repertorio essenziale per poi creare un proprio stile personale. Bill: coreografia di Sharon Eyal e Gai Behar e musica di Ori Lichtik; In your rooms: coreografia di Hofesh Shechter Rooster, musica di Hofesh Shechter.
http://www.centroculturalechiasso.ch


Per inviare segnalazioni scrivi a: [email protected]
In collaborazione con: Eden Design
Logo Brunialti-deformed by: Lorena Carpani
La Settimana InCom

 

di Alessio Brunialti

© riproduzione riservata