La Settimana InCom

Guida critica al mondo culturale comasco:

musica, teatro, cinema, libri, mostre, incontri

di Alessio Brunialti
Domenica 20 Marzo 2016

DOMENICA 20 MARZO

http://www.lasettimanain.com/header.jpgDOMENICA 20 MARZO
(HENRIK IBSEN DAY)

Buongiorno,
a riproposito della giornata mondiale del sonno, che ho festeggiato con una nanna di 3.45 ore nette, Max Richter è un genio. È un compositore che ieri, al MaerzMusik — Festival for Time Issues di Berlino, ha fatto eseguire Sleep. composizione che prevede quattrocento letti a disposizione del pubblico per dormire beatamente durante l'esecuzione, ovvero per fare spudoratamente quello che già tantissimi fanno durante un qualsiasi concerto di musica classica. Ma senza vergogna. Anzi, se non dormi non hai gustato appieno l'opera. Quindi non andrò al passaggio milanese per non moltiplicare per 399 una delle esperienze più frequenti della mia vita: io sveglio che guardo chi dorme.
http://www.electronicbeats.net/wp-content/uploads/2016/03/Max-Richter-Stefan-Hoederath-1240x710.jpg
Un brano acconcio a tutto ciò (non ascoltatelo guidando):
https://youtu.be/vTgoVcP3YDs


UN LAGO DI CIOCCOLATO
Riva, centro storico e via V giornate, Cernobbio, dalle 9 alle 19
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xtf1/t31.0-8/s2048x2048/12783610_1173193272691638_9149699492190659250_o.jpg
La primavera  a Cernobbio inizia nel segno del “cibo degli dei”. Il cioccolato sarà infatti protagonista, oggi e domani, della prima edizione di Un lago di cioccolato, manifestazione promossa da Il Crivello e Confesercenti Como con la collaborazione della Città di Cernobbio. Iniziative, stand, eventi con protagonista il cioccolato animeranno tutta Cernobbio, dal suo lungolago alla strettoia di via Regina, a via V giornate e Cernobbioshed. Numerosi ristoratori proporranno menù e specialità a tema mentre sono ben 23 gli esercizi commerciali che parteciperanno alla I edizione del concorso vetrine che premierà i migliori tre esercenti che allestiranno a tema il proprio negozio. In programma anche Un cuore di cioccolato, ovvero un laboratorio di cioccolateria a cura di Dolcilandia, e per i più piccoli un viaggio nel fantastico mondo di cioccolato in compagnia del famoso Willy Wonka. Il tutto gratuitamente.


CAMERA CON MUSICA
Sala Bianca del Teatro Sociale, via Bellini 1, ore 11, ingresso libero
http://www.teatrosocialecomo.it/wp-content/uploads/2015/06/CAMERA-CON-MUSICA-copia.jpg
Il Gardellino con Giacomo Micheli (flauto), Federico Sacco (oboe), Matilde Tosetti (violino), Marco Bottet (fagotto), Riccardo Marelli (violoncello), Gang Seung (contrabbasso), Marco Baronchelli (liuto) e Mattia Marelli (clavicembalo). Musiche di Antonio Vivaldi. Concerto promosso in collaborazione con il Conservatorio Verdi di Como, a cura di Paolo Beschi.
Questo ensemble, nato come laboratorio d’orchestra da camera all’interno del Conservatorio di Como, è formato da studenti e ex-studenti interessati all’approfondimento della prassi esecutiva barocca per organico orchestrale. La realizzazione del programma di questo concerto è stata curata da Paolo Beschi, docente di musica da camera e quartetto al Conservatorio, da molto tempo grande studioso della prassi esecutiva antica su strumenti originali. I concerti da camera di Vivaldi, scritti per più strumenti (da tre a sei) e continuo, sono un raro esempio di composizioni con un organico così eterogeneo e ben bilanciato. In un concerto da camera tutte le parti sono obbligate e presentano un fitto intreccio, suonando all’unisono solo per produrre effetti particolari. Le qualità che maggiormente possiamo ammirare nei concerti da camera di Vivaldi, a parte il pregio di rarità costituito dal loro numero ridotto, sono le raffinatezze timbriche e l’intuizione del linguaggio naturale di ogni strumento. Questi concerti sono più prossimi alla moderna concezione della musica da camera di qualunque altra composizione vivaldiana.
http://www.teatrosocialecomo.it


GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xlf1/t31.0-8/12828350_847613985383919_6549722975593400407_o.jpg
Nell'Anno nazionale dei cammini e in occasione della Giornata mondiale della poesia istituita dalla Conferenza Generale Unesco oggi si tiene la Passeggiata poetica Como-Brunate dedicata ad Alda Merini. Due i punti d'incontro per la partenza: alle 14.30 alla Libreria Feltrinelli di via Cesare Cantù 17 e alle 15.15 all'inizio della salita San Donato. Il "la" iniziale verrà dato da Gianpaolo Mastropasqua con la lettura del testo dedicato ad Alda Merini, che gli valse la vittoria della prima edizione del premio internazionale di letteratura Alda Merini Brunate. Si camminerà lungo la salita San Donato / Sentierone per Como, nota anche come via delle Scalette. Il cammino, guidato da Pietro Berra, presidente del Premio Merini, sarà scandito da trenta aforismi della "poetessa dei navigli". Luigi Cavadini, critico d'arte e assessore alla cultura del Comune di Como, condurrà una visita all'eremo di San Donato, ex convento quattrocentesco che si trova a metà del percorso. Infine, nell'auditorium della Biblioteca di Brunate, ricorderanno, racconteranno e leggeranno Alda Merini due persone a lei molto legate: Alberto Casiraghi, che con le sue edizioni Pulcinoelefante stampò 1100 plaquette della poetessa, e Luisella Veroli, amica e biografa della Merini. Letture di poesia a cura del Gruppo teatrale Liceo Volta. La giornata è organizzata in collaborazione con Parolario, Iubilantes, Ecomo, Libreria Feltrinelli di Como, Banca Bcc Alta Brianza - Alzate Brianza e Gruppo volontari Protezione civile Gianni Bernasconi.


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15, 17, 19 e 21, biglietti a 7 sacchi

http://www.cultframe.com/wp-content/uploads/sarah_gavron-suffragette-2.jpg
Suffragette (Usa, 2015, 106) di Sarah Gavron con Carey Mulligan, Helena Bonham Carter, Brendan Gleeson, Anne-Marie Duff, Ben Whishaw e Meryl Streep
Londra, 1912. Maud Watts è una giovane donna occupata nella lavanderia industriale di mr. Taylor, un uomo senza scrupoli che abusa quotidianamente delle sue operaie. Alcune di loro combattono da anni a fianco di Emmeline Pankhurst, fondatrice carismatica e ricercata della Women's social and political union. Solidali e militanti, le suffragette combattono per i loro diritti e per il loro diritto al voto. Ignorate dai giornali, che temono gli strali della censura governativa, e dai politici, che le ritengono instabili e inette fuori dai confini concessi, decidono unite di passare alle maniere forti. Pietre contro le vetrine, boicottaggio delle linee telegrafiche, bombe in edifici rappresentativi (ma vuoti), scioperi della fame, tutto è lecito per avanzare la causa. Mite e appartata, Maud diventa presto una militante appassionata e decisa a vendicare le violenze in fabbrica e a riscattare una vita che la costringe alle dipendenze degli uomini. Arrestata più volte, perde il lavoro e viene 'ripudiata' dal marito che la caccia di casa e adotta a una famiglia borghese il loro bambino. Rimasta sola trova ragione e forza nella lotta politica, attirando con le sue sorelle l'attenzione del mondo che adesso dovrà starle a sentire.
NdA: già che parliamo di suffragette, e anche perché mi era colpevolmente sfuggito, al primo piano della biblioteca a Como è allestita la mostra Scrivere per la parità: narrativa e saggistica femminile tra Otto e Novecento, che racconta il cammino delle donne per la parità declinato attraverso la scrittura e la visibilità pubblica, curata da Chiara Milani con testi della storica Roberta Cairoli (Cittadine senza cittadinanza) e dall’avvocato Federica Peraboni (Lidia Poet, la battaglia di una donna di legge). La mostra è abbinata all’esposizione fotografica Donne con l’obiettivo, nell’atrio della biblioteca. Protagonisti sono gli scatti di Erin Cowgill, Beatrice Scudo, Silvia Foco, Marta Fusetti, Laura Santelli, Annalisa Marchionna e Francesca Milano, messi a disposizione dall’associazione Donne giuriste Italia, sezione di Como
http://www.cinecircolo.it


LAUDATE DOMINUM OMNES GENTES
Sant'Agata, via Cetti 2, ore 16.30, ingresso libero
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfp1/v/t1.0-9/1948172_10205586232004409_2321401175421961248_n.jpg?oh=b576cae5c8821500126246190d324b11&oe=57548D6A
Musica sacra tra Ottocento e Novecento con il Coro da camera del Conservatorio diretto da Domenico Innominato. Pagine di Felix Mendelssohn, Anton Bruckner, Morten Lauridsen e Richard Dubra.


TEATRO RAGAZZI
Auditorium Padre Zucchi, via Grassi, Cermenate, ore 17, ingresso a 5 sacchi
http://www.teatroincentro.com/immagini/spettacoli/oz2016_cermenate_ModificataV2.jpg
Il mago di Oz Adattamento dall’originale di L. Frank Baum con Sarah Paoletti, Ester Montalto, Massimiliano Angioni, Michele DiGioia, Laura Cairoli, Eugenio Noseda, Pietro Lironi, Maria Luisa Sai e con la partecipazione della cagnolina Milady. Scene di Juan Amago Mampaso. Costumi di Laura Cairoli. Produzione video di Francesco Saitta. Regia di Ester Montalto
Dorothy, una ragazzina del Kansas che vive con i suoi zii, uno Spaventapasseri parlante e senza cervello, un Uomo di Latta senza cuore ma irresistibilmente fragile, e un Leone senza coraggio e molto affettuoso, dimostreranno che tutti hanno diritto a sognare. Dorothy, portata via da un ciclone capirà di dover seguire la sua strada, il Sentiero Dorato, così la voglia di ritornare a casa e il desiderio di guardare avanti, la porteranno a incontrare tante persone apparentemente molto strane, ma non diverse da quelle che si possono incontrare nella vita di tutti i giorni; così con lo Spaventapasseri, l’Uomo di Latta e il Leone Codardo compirà un viaggio alla ricerca del Grande e Potente Mago di Oz, un viaggio alla scoperta di se stessa, in un regno che ben presto si rivelerà impervio e difficoltoso, un mondo parallelo al nostro, il mondo dei paradossi, dove tutto appare come non è. Il Mago di Oz è una storia senza tempo, incentrata su un viaggio alla ricerca di se stessi, in un mondo colorato, scintillante, tanto fantastico quanto estremamente concreto, che nonostante sembri appartenere a ricordi lontani della nostra infanzia, continuiamo a sognare anche da adulti. Un mondo meraviglioso che, proprio come quello reale, di magico ha veramente poco, un mondo in cui tutto è realizzabile ma in cui niente è semplice, un mondo in cui l’apparenza inganna, un mondo in cui incontrare nuovi amici e che presagisce nuovi ostacoli, con i dubbi e i quesiti che ci attanagliano da sempre, e quel qualcosa che tutti i giorni potremmo sentir mancare dentro di noi.
http://www.teatroincentro.com


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 17.30 e 21, biglietti a 7 sacchi
Ave, Cesare! (Usa, 2016, 106 minuti) di Ethan Coen e Joel Coen con Josh Brolin, George Clooney, Alden Ehrenreich, Ralph Fiennes, Scarlett Johansson, Tilda Swinton e Frances McDormand
http://screenrant.com/wp-content/uploads/Scarlett-Johansson-Hail-Caesar.jpg
Mentre sull'atollo di Bikini gli Stati Uniti sono impegnati con gli esperimenti sulla bomba H, a Hollywood Eddie Mannix si deve occupare di trovare una soluzione a un altro tipo di problemi. Eddie è un fixer, cioè colui che deve tenere lontani dagli scandali in cui si vanno a ficcare le star che stanno lavorando ai film di un grande Studio. Deve quindi far sparire foto osé e cercare di camuffare gravidanze fuori dal matrimonio. Quando poi accade che scompaia il protagonista di un film su Gesù, nei panni di un centurione romano, la situazione si complica. Anche perché costui è stato rapito da un gruppo di ferventi comunisti.
NdA: potrei lanciare un quiz, perché dopo Fratello dove sei? (che si richiama espressamente all'Odissea) e il recente A proposito di Davis, con il gatto errabondo che si chiama Ulysses, anche qui c'è un riferimento all'eroe di Itaca, ma supercolto...
http://www.spaziogloria.it


TRIBUTO A DAVID BOWIE
Spazio Antonio Ratti, largo Spallino 1, ore 18, ingresso libero
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xla1/v/t1.0-9/12795321_1005216806213782_6405136846138309261_n.jpg?oh=7cc3ce7d31103e097a3666cd06b321d2&oe=57573940
La scuola Cias di Como organizza un tributo a David Bowie, una serata per viaggiare nel mondo della moda, dagli anni Sessanta fino a oggi, proponendo stili contemporanei ispirati al grande artista e alle tipologie di costume che via via ha incarnato, segnando l’immaginario musicale ed estetico delle varie epoche. Bowie, oltre a essere un grande musicista, si è impresso nell’immaginario come artista poliedrico e curioso, ecclettico e colto, raffinato ed elegante. In un gioco sapiente di rimandi ha saputo intrecciare la sua musica con la moda e con il cinema. Ogni suo disco è stato un capolavoro di musica e anche di stile. Ogni copertina dei suoi album ha consegnato al pubblico un’immagine iconica di sé, in continua metamorfosi, che è diventata un riferimento e una fonte di ispirazione imprescindibile per la storia della moda e la cultura pop. Nei film che ha interpretato "ha abitato" i diversi generi del cinema, dalla fantascienza al noir, dal fantasy al biopic, dal musical alla commedia, reinterpretandoli attraverso la sua presenza scenica incisiva che si è avvalsa di look originali e studiatissimi nel vestiario, nel  trucco e nel parrucco. Accanto a qualche outfit storico che verrà riproposto come il celebre “Tokio pop” in vinile di Kansai Yamamoto, sfileranno abiti corredati da sapienti progetti di trucco e acconciatura nello stile fluido e metamorfico di Bowie. Per citarne alcuni: il glam pop, lo stile spaziale, quello androgino, da geisha, l’avanguardista, il vittoriano ispirato alle note soul, lo stile gangster sartoriale… Tutti in un’armonia pacificata e creativa tra maschile e femminile.
NdA: dissento solo su "ogni suo disco è stato un capolavoro di musica"...


OLTRE LO SGUARDO
Sala civica, piazza Roma, Mariano Comense, ore 20.45, ingresso con tessera del Cinecircolo del Coordinamento comasco per la pace che costa solo 3 micragnosi sacchi ed è valida per tutti i film
https://thisrecording.files.wordpress.com/2008/08/i-am-sam.jpg
Mi chiamo Sam (Usa, 2001, 132 minuti) di Jessie Nelson con Sean Penn, Michelle Pfeiffer, Dianne Wiest, Dakota Fanning e Laura Dern
Sam è il padre di una bambina e la sua intelligenza è proprio quella di un bambino di sette anni. Significa che sua figlia, fra poco, sarà più matura di lui. La bimba gli viene tolta dagli assistenti sociali ed è affidata a una famiglia "normale". Ma Sam decide di non arrendersi e di combattere la dura battaglia col sistema per riavere la figlia. Lo aiuterà un'avvocatessa, a sua volta madre... provata.


IL VOLTO RITROVATO
Basilica di San Fedele, piazza San Fedele, ore 21, ingresso libero
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xft1/v/t1.0-9/12794438_771070459665755_5306834454958727329_n.jpg?oh=69d20864ae16bc88fe95838cd6151753&oe=57987EBA
La carezza della Misericordia. Coro Cantate Domino di Abbiategrasso diretto da Paolo Percivaldi nell'ambito della mostra Il Volto ritrovato. I tratti inconfondibili di Cristo nella Cattedrale di Como. Il repertorio attinge alla tradizione della cristianità, riscoprendo bellissime pagine di musica sacra, espressione di diverse culture, da quella medioevale a quella contemporanea, fino a quella dell’Est europeo. Intervallati da letture tratte dal Diario di santa Faustina Kowalska, la santa della “misericordia”, saranno eseguiti canti di Mozart, Dvořák, Gregorio Allegri, Ludovico Grossi da Viadana e canti della liturgia ortodossa.


INCONTRI CON LA MUSICA PER ORGANO
Basilica di S. Paolo, Cantù, ore 21, ingresso libero
http://archivio.gonews.it/foto/bianchi_alessandro1.jpg
Passio et Resurrectio, un’antologia di opere per il periodo liturgico dell’anno. Musiche di Langlais, Reger, Pachelbel, Torres, Karg Elert e Hielscher. Organista Alessandro Bianchi.


I GIORNI DELLA REDENZIONE
Prepositurale di Santo Stefano, via Santo Stefano 46, Mariano Comense, ore 21, ingresso libero

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-ash2/v/t1.0-9/1796414_679824795413671_1754692349_n.jpg?oh=96768a3d813fc59dad9043ff0583cc1f&oe=574D079E
In occasione delle Giornate Fai di Primavera, concerto di Roberto Mucci all'organo Bernasconi. Musiche di Bach, Marcello e Dubois.


OLTRE LO SGUARDO
Sala circoscrizione, via Varesina 1a Camerlata, ore 21, ingresso con tessera del Cinecircolo del Coordinamento comasco per la pace che costa solo 3 micragnosi sacchi ed è valida per tutti i film
http://mr.comingsoon.it/imgdb/PrimoPiano/50818_ppl.jpg
Il lato positivo (Usa, 2012, 117 minuti) di David O. Russell con Bradley Cooper, Robert De Niro, Jennifer Lawrence, Jacki Weaver e Chris Tucker
Pat esce dall'ospedale psichiatrico dopo otto mesi di trattamento con una sola idea in testa: rimettersi in forma e riconquistare la moglie Nikki. Un divieto di avvicinamento lo costringe, però, nel frattempo, in casa con la madre e il padre, che ha perso il lavoro e si è dato alle scommesse, e gli impone degli incontri settimanali con il dottor Patel. A questo punto, la già precaria autodisciplina di Pat viene sconvolta dall'incontro con Tiffany, giovane vedova con una recente storia di dipendenza da sesso e psicofarmaci. In cambio della sua intercessione presso Nikki, Tiffany vuole infatti che Pat le faccia da partner per un bizzarro concorso.


SERATA BAND ALL'UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, dalle 19.30

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xlp1/v/t1.0-9/10414394_1284181781609028_4005502021928064258_n.png?oh=c563cd90e2da8cd484d12f4aac5c7a55&oe=5754D9F1
Esibizione degli alunni e degli insegnanti della scuola di musica Notasunota.
https://www.facebook.com/notasunota/?fref=photo


Per inviare segnalazioni scrivi a: [email protected]
In collaborazione con: Eden Design
Logo Brunialti-deformed by: Lorena Carpani
La Settimana InCom

di Alessio Brunialti

© riproduzione riservata