La Settimana InCom

Guida critica al mondo culturale comasco:

musica, teatro, cinema, libri, mostre, incontri

di Alessio Brunialti
Lunedì 04 Aprile 2016

LUNEDÌ 4 APRILE

http://www.lasettimanain.com/header.jpg
LUNEDÌ 4 APRILE
(MUDDY WATERS DAY)

Buongiorno,
mentre i dati ci dicono che il 99% di noi è più povero del restante 1% che detiene la maggior parte delle palanche, ora vien fuori che il numero degli adulti obesi nel mondo ha superato gli individui sottopeso. Per giunta il dato è del 2011, ma viene diffuso solo ora (perché il compito di rendere nota la notizia è stato dato a un ciccione pigro che non aveva voglia). Notizie contrastanti? Per nulla: non abbiamo il becco di un quattrino e quei pochi spiccioli li spendiamo in junk food da ingurgitare sul divano guardando Masterscéf (questo l'indagine non lo dice, ma non credo di essere smentito). It's a sad beautiful world...
http://img.memecdn.com/fat-cats-are-cannibals_o_3338377.jpg
Un brano acconcio alla cicciosità:
https://youtu.be/t2mU6USTBRE


LE PROIEZIONI SPECIALI DELL'UCI CINEMAS
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 18 e ore 21, biglietti a 11 sacchi (anche domani e mercoledì)
https://i.ytimg.com/vi/0JuhPG-YA40/maxresdefault.jpg
Hitchcock / Truffaut (Usa, 2015, 79 minuti) di Kent Jones con Alfred Hitchcock, François Truffaut, Martin Scorsese, Wes Anderson, David Fincher e Richard Linklater
1962: mentre la Nouvelle Vague si afferma nel mondo, François Truffaut, giovane critico dei Cahiers du cinéma (e allora già autore de I 400 colpi, Jules e Jim e La calda amante) chiede un'intervista "in profondità" al celebre regista Alfred Hitchcock, inglese di stanza a Hollywood, dove sta ultimando il suo quarantottesimo film (Gli uccelli). In linea con i colleghi della prestigiosa rivista francese, l'obiettivo è ribadire la statura di "autore" di Hitchcock, che negli Stati Uniti era considerato piuttosto un "intrattenitore", con pregiudizio rispetto al successo tv di Alfred Hitchcock Presents. Dalle fitte conversazioni tra i due scaturisce un volume, anche fotografico, fondante e accessibile: François Truffaut, Il cinema secondo Hitchcock (da noi pubblicato da Pratiche nel 1977, poi rieditato da Saggiatore).
NdA: per quanto mi riguarda questo film è un sogno che diviene realtà... Lo guarderò come fosse la trasposizione cinematografica di un classico della letteratura...
http://www.ucicinemas.it


ESSAI - RASSEGNA DI CINEMA D'AUTORE
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 18 e ore 21, biglietti a 5 sacchi
http://leganerd.com/wp-content/uploads/2016/02/Dalton-trumbo-bryan-cranston-999x522.jpg
L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo (Usa, 2015, 124 minuti) di Jay Roach con Bryan Cranston, Diane Lane, Helen Mirren, Louis C.K. e Elle Fanning
Dalton Trumbo sbarcò dal Colorado a Los Angeles, cominciò come lettore per la Warner Bros. e divenne, negli anni Quaranta, uno degli sceneggiatori più ricercati d'America. Lavorò per la Columbia, la Mgm, la Rko ed era una presenza fissa nella scena sociale hollywoodiana. Era anche comunista, schierato con i sindacati e in favore dei diritti civili. Nel 1947, finì, come mezza Hollywood, di fronte al Comitato per le attività antiamericane, ma, a differenza della maggior parte dei colleghi, rifiutò di rispondere alle domande. Andò in prigione, perse la casa, il lavoro, il palcoscenico sociale, eppure non si arrese: continuò a scrivere sceneggiature sotto falso nome e a battersi fino al successo per lo smantellamento della lista nera.
NdA: lui è (era) Spartaco!...
http://www.ucicinemas.it


LA COMMEDIA UMANA
Sala polifunzionale, via Roma 310, Gironico di Colverde, ore 20.30, ingresso libero
http://4.bp.blogspot.com/-AgZgFMG8tVs/UngzqXM-VAI/AAAAAAAABuE/E578m47N4_c/s1600/Cuori2013.jpg
Cuori (Francia / Italia, 2006, 125 minuti) di Alain Resnais con Laura Morante, Pierre Arditi, Lambert Wilson, Isabelle Carré e Claude Rich
Nicole sta cercando un appartamento per un futuro matrimonio con Dan, il quale è stato di recente radiato dall'esercito ed è senza lavoro. L'agente immobiliare è l'anziano Thierry il quale è segretamente innamorato della religiosissima collega Charlotte la quale gli presta cassette di programmi cattolici al cui termine compaiono lunghe riprese di lei che si spoglia. Charlotte di sera fa la badante al vecchio e satirico genitore di Lionel che fa il barista in un locale di cui Dan è un assiduo frequentatore e in cui dà un appuntamento al buio a Gaëlle, sorella di Thierry.
http://www.libreriadelcinema.it


I LUNEDÌ DEL CINEMA
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21, ingresso a 7 sacchi
http://www.sentieriselvaggi.it/wp-content/uploads/2015/08/bella-e-perduta.jpg
Bella e perduta (Italia, 2015, 86 minuti) di Pietro Marcello con Sergio Vitolo, Gesuino Pittalis, Tommaso Cestrone e Elio Germano
Il pastore Tommaso, detto l'Angelo del Carditello per aver salvaguardato a proprie spese la reggia borbonica, muore la notte di Natale. Dall'aldilà viene conferito a Pulcinella l'incarico di salvare dal macello il bufalo parlante che Tommaso aveva adottato, chiamato Sarchiapone.
http://www.lunedicinema.com


L'ANGOLO DELL'AVVENTURA
Don Guanella, via Grossi 18, ore 21.15, ingresso libero
http://www.varesepolis.it/wp-content/uploads/2015/03/11031055_513743558765738_1399821125_o.jpg
Bangladesh e festa Holi, India. Proiezione di Werner Kropik. Nato a Vienna nel 1942, dove ha conseguito la maturità e ha studiato per sei anni all’Accademia di belle arti, coltiva la  passione del viaggiare fin dal 1960 e documenta i suoi viaggi con la videocamera. Nei suoi documentari cerca di descrivere ambienti, feste, mercati o cittadine in modo semplice, onesto, diretto, cercando di captare il poetico anche nelle banalità o nella bruttezza. E come sempre, traduce queste sue meravigliose esperienze, in stupendi filmati.


CINEFORUM MONDO DELLE UOVA
Mondo delle uoVa, via Volta 38, Arosio, ore 21.30, ingresso con tessera (a 5 sacchi, valida per tutte le proiezioni della rassegna)
http://www.criticalcommons.org/Members/kfortmueller/clips/un-chien-andalou-1929/thumbnailImage
Un chien andalou (Francia, 1929, 16 minuti) di Luis Buñuel con Simone Mareuil, Pierre Batcheff, Luis Buñuel, Salvador Dalí e Robert Hommet
Ideato a quattro mani con Salvator Dalì, è l'opera d'esordio del grande Buñuel. Avvenimenti legati da una sorta di relazione onirica, senza un apparente nesso. Diventato celebre per alcune sequenze chiave. L'occhio tagliato da un rasoio, la mano piena di formiche e le mani del protagonista che carezzano i seni e le natiche della donna. Viene anche trascinato un pianoforte con due asini morti e due preti legati a delle funi. Uno dei due è Dalì.
http://www.orizzontidigloria.com/uploads/7/8/6/3/7863172/8833716_orig.jpg
Il settimo continente (Austria, 1989, 104 minuti) di Michael Haneke
Diviso in tre parti (1987, 1988 e 1989) narra le vicissitudini di una famiglia borghese: Anna (la madre), Georg (il padre) ed Eva (la figlia). Le prime due parti raffigurano giorno per giorno la loro vita e le loro attività quotidiane, concentrandosi sugli aspetti più banali. Ogni giorno il tempo viene scandito da azioni ripetitive (la sveglia, il viavai sempre uguale dei componenti della famiglia). Progressivamente si inizia a scorgere un malessere diffuso nella casa e tra i familiari, un malessere che mai viene esplicitato o spiegato: Eva finge senza alcun motivo apparente di aver perso la vista, cene silenziose cariche di angoscia e tensione, Anna che scoppia a piangere improvvisamente nell'auto mentre questa viene trasportata nel macchinario dell'autolavaggio. Nella terza parte, la famiglia, dopo essere tornata da una visita dai nonni, invia loro una lettera, informandoli della loro partenza. Il giorno dopo, chiuso il conto in banca e comunicato all'impiegato la loro partenza per l'Australia, vendono la macchina e acquistano numerosi oggetti taglienti. Riunitasi e sigillatasi in casa, dopo aver consumato un lauto pranzo, iniziano a distruggere sistematicamente ogni oggetto della casa senza esprimere alcuna emozione. Infine, "riordinata" la casa, si suicidano uno dopo l'altro.
NdA: due grandi recuperi. Complimenti...
http://www.mondodelleuova.it


CHARLIE CINELLI ALL'UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 21.30, ingresso a 10 sacchi
https://scontent-ams3-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/t31.0-8/12891764_1053280504746995_6960786522961988125_o.jpg
Charlie Cinelli presenta il suo nuovo album, Rio Mella. L'artista bresciano suona con Andrew Hardin (chitarra) e Radoslav Lorkovic (pianoforte). Il disco, il settimo della carriera di Cinelli, a cui si aggiungono gli altri sette realizzati insieme a Charlie & the Cats è pubblicato da Appaloosa Records, etichetta specializzata in folk, rock e blues americano che apre per la prima volta le porte al cantautorato italiano attraverso quest'opera che ha un sapore internazionale. I brani sono cantati in diverse lingue, privilegiando soprattutto il dialetto capace di evocare immagini e sfumature con inarrivabile autenticità e naturalezza, ma sono presenti anche significativi momenti in italiano, spagnolo e inglese. La produzione è del songwriter Andrea Parodi, da anni impegnato nella ricerca di sintesi musicale tra il rock americano e la canzone d’autore italiana.
NdA: la sola versione di Gallo del cielo vale il prezzo del disco (e di questo concerto)...
https://www.facebook.com/1e35circa


Per inviare segnalazioni scrivi a: [email protected]
In collaborazione con: Eden Design
Logo Brunialti-deformed by: Lorena Carpani
La Settimana InCom

di Alessio Brunialti

© riproduzione riservata