La Settimana InCom

Guida critica al mondo culturale comasco:

musica, teatro, cinema, libri, mostre, incontri

di Alessio Brunialti
Martedì 19 Aprile 2016

MARTEDÌ 19 APRILE

http://www.lasettimanain.com/header.jpg
MARTEDÌ 19 APRILE
(TIM CURRY 70th DAY)

Buongiorno,
era lì ad attendermi sulla porta di casa, tutt'altro che intirizzita dal vento gelido, appoggiata al vetro con l'aria spavalda di chi sa che avrà facilmente ragione di me. Quando l'ho vista non sapevo che dire, non sapevo che fare: non potevo evitarla. Non era una di quelle situazioni da cui puoi scappare: anche solo per infilare la chiave nella toppa dovevo passarle a fianco. E lì sapevo perfettamente cosa sarebbe successo: si sarebbe agitata, avrebbe iniziato a gironzolarmi intorno, avrebbe cercato il momento migliore per attaccarmi e avrebbe colpito. In certi casi, penso, è meglio agire per primi e allora ho pensato "e se non le lascio nemmeno il tempo di pensare? Se fossi io ad aggredirla schiacciandola contro la porta, impedendole di fare alcunché, neutralizzandola a forza mentre guadagno l'ingresso per poi chiudermi la porta alle spalle abbandonandola al suo destino?". Così pensavo, ma appena mi sono mosso è subito volata via. Anche perché era formato elicottero, con due ali possenti da libellula. Stupida zanzara.
http://netdna.walyou.netdna-cdn.com/wp-content/uploads//2012/06/metal-mosquito-3.jpg
Il drammatico brano acconcio alle zanzare (drammatico soprattutto se si pensa a chi lo ha commesso):
https://youtu.be/-I0Qlkqtnqw


POESIE DAL FRONTE CON MASSIMO PRIVIERO, PIETRO BERRA E VITO TROMBETTA AL LICEO VOLTA
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xla1/v/t1.0-9/13062305_10209661890292746_1111677080847059989_n.jpg?oh=e2a958a49b8d256ee78704c224eb898e&oe=5773532F
http://www.bibazz.it/poesie-dal-fronte-con-priviero-berra-e-trombetta/


INCONTRI DELL'UNIVERSITÀ POPOLARE
Ordine degli Architetti, via Sinigaglia 1, ore 16, ingresso libero
http://www.domusweb.it//content/dam/domusweb/it/notizie/2014/12/17/le_icone_di_gaetano_pesce/domus-00-gaetano-pesce-icone.jpg
Marco Ballabio conclude il ciclo La (s)comoda bellezza del design. I maestri italiani approfondendo la figura di Gaetano Pesce, protagonista di un lavoro che cerca l’unione delle arti, della progettazione e della produzione industriale.


LETTURE PER BAMBINI CHE MUOVONO IL MONDO
La Feltrinelli, via Cesare Cantù 17, ore 16.45, ingresso libero con merenda (per bambini e bambine dai 6 ai 10 anni)
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-0/s480x480/13006747_1096802550384265_787870379699377268_n.jpg?oh=e7c4ccb6917f5a99555005c688927f69&oe=57758120
Discover Chiostrino Artificio con con Chiara Gismondi e Ivana Franceschini. Presenta la narratrice Anna Buttarelli accompagnata dalla pedagogista Laura Arrighi. Seguirà merenda per tutti i bambini. I genitori sono invitati a coordinarsi per formare dei pedibus per raggiungere la libreria.


AMLETO CON BENEDICT CUMBERBATCH AL CINEMA
http://www.veb.it/wp-content/uploads/2016/04/Al-cinema-l%E2%80%99Amleto-di-Cumberbatch-biglietti-gratis-ecco-come.jpg
http://www.bibazz.it/shakespeare-lives-sul-grande-schermo/


PROGETTO AURORA
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xla1/v/t1.0-9/12670775_971891836180580_1993979615570265620_n.jpg?oh=a3c53d9b1c8e0b3e1ac6ff040d546d67&oe=57BFA77D
http://www.bibazz.it/aurora-2106-allombra-del-padre-2/


SCUOLA GENITORI
Biblioteca comunale, piazzetta Lucati 1, ore 20.45, ingresso libero
http://www.ilsettemezzomagazine.it/wp-content/uploads/2015/12/foto-dislessia.jpg
Riconoscere e trattare le difficoltà di apprendimento con Daniela Gatti e Giovanna Noseda, pedagogiste cliniche e fondatrici del Centro psicopedagogico Victor. La dislessia e altri disturbi richiedono una visione chiara del bambino come risorsa, per questo è importante educare bene e consentire ai figli di utilizzare le proprie capacità. Sarà presentato il Metodo Crispiani (CO.CLI.Te) e la rilevanza della prevenzione nei disturbi di apprendimento.
NdA: che oip mi racussira sarepe che in ongi asoc il cevrelol sa rirodinare da olos le lerette nelle palore...


STAGIONE DEL TEATRO SAN TEODORO
Teatro San Teodoro, via Corbetta 7, ore 21, biglietti a 20 sacchi
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/13000317_1110030059039190_3449422812622510339_n.jpg?oh=6c52a4687f4cc95cee6056dd13c0b363&oe=57BBAAB5
Roba minima - Omaggio a Enzo Jannacci. Quattro musicisti che intessono la tela con le note e le parole di Jannacci. Sei attori trasfigurati su una tavolozza emotiva. Dieci anime che, come novelli Magritte, dipingono storie straordinariamente ordinarie creando un quadro surrealista in cui colori e forme puntano dritto al cuore dello spettatore. Questo è Roba minima, il nuovo lavoro dei Dumanbass - affiatato e poetico duo comasco composto da Claudio Malfatto (voce e chitarra) e Disma Cecchet (chitarra) - che vuole rendere omaggio al genio del medico - fantasista milanese, autore di grandi successi musicali e teatrali ma soprattutto cantore degli emarginati e alfiere dell'accoglienza. Con i Dumanbass hanno collaborato i musicisti Franco Pandolfo (contrabbasso e bassotuba) e Aldo Colombo (batteria) e gli attori Betty Cappelletti, Michele Cavalleri, Marco Fasola, Paolina Mancuso, Elisa Prada, Laura Trinca. Regia di Omar Colletto. Il ricavato della serata sarà destinato dai Lions Club della 1° Circoscrizione – Distretto 108 Ib1 alla donazione di un Cane Guida al Centro cani guida Lions di Limbiate.
http://www.teatrosanteodoro.it


LA CODA DEL CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 21, biglietti a 5 sacchi
http://www.masedomani.com/wp-content/uploads/2014/10/una-promessa_img1_Photo-courtesy-of-Officine-UBU.jpg
Una promessa (Francia / Belgio, 2014, 98 minuti) di Patrice Leconte con Rebecca Hall, Alan Rickman, Richard Madden, Toby Murray e Maggie Steed
Germania, 1912. Friedrich è un giovane uomo di umili origini. Laureato in chimica viene assunto nell'acciaieria di Karl Hoffmeister, che ne intuisce subito il carattere e le potenzialità. Affetto da una grave malattia al cuore, Karl è costretto a lavorare a casa, dove vive con la moglie Lotte e il figlio Otto. Colpito dallo zelo di Friedrich lo promuove a segretario personale, invitandolo a trasferirsi nella sua grande villa. Contento ma confuso dal sentimento che nutre per la giovane moglie del suo benefattore, il ragazzo accetta comunque alloggio e sfida. La vicinanza alimenta il sentimento e rivela un'affinità difficile da dominare almeno fino alla decisione di Hoffmeister di trasferirlo in Messico a gestire un nuovo e importante progetto. Convinto che partire sia la cosa giusta da fare, Friedrich promette a Lotte di tornare e di realizzare il loro amore. Ma la Grande Guerra e il blocco navale fanno di Friedrich un esiliato, costringendolo per sei lunghi anni lontano da Lotte. Rientrato in patria, dovrà fare i conti col tempo che ha lavorato crudelmente sul loro desiderio.
http://www.cinecircolo.it


CINEMA DI QUALITÀ
Lux, via Manzoni 8, Cantù, ore 21, biglietti a 5 sacchi (anche domani sera)
http://www.bordopagina.it/wp-content/uploads/2016/01/cover-2.jpg
Il labirinto del silenzio (Germania, 2014, 124 minuti) di Giulio Ricciarelli con Alexander Fehling, André Szymanski, Friederike Becht, Johannes Krisch e Hansi Jochmann
Francoforte, 1958. Johann Radmann è un giovane procuratore deciso a fare sempre ‘quello che è giusto’. Un principio, il suo, autografato sulla foto del genitore, scomparso alla fine della Seconda Guerra Mondiale e di cui conserva un ricordo eroico. Ma i padri della nazione, quella precipitata all’inferno da Hitler, a guardarli bene sono più mostri che eroi e Johann dovrà presto affrontarli. Avvicinato da Thomas Gnielka, giornalista anarchico e combattivo, conosce Simon, artista ebreo sopravvissuto ad Auschwitz e a due figlie gemelle, sottoposte a test crudeli dal dottor Josef Mengele. Simon ha riconosciuto in un insegnante di una scuola elementare uno degli aguzzini del campo di concentramento. Come lui, molti altri ‘carcerieri’ e ufficiali sono tornati alle loro vite rimuovendo colpe orribili. Colpito dal dolore di Simon e dall’ostinazione di Thomas, Johann decide di occuparsi del caso. Schiacciato tra il silenzio di chi vorrebbe dimenticare e di chi non potrà mai dimenticare, il procuratore chiede consiglio e aiuto a Fritz Bauer, procuratore generale, che gli darà carta bianca e il coraggio di perseverare. Testimonianza dopo testimonianza, Johann Radmann prende coscienza dell’orrore, ricostruisce il passato prossimo della Germania e avvia il ‘secondo processo di Auschwitz’.


Per inviare segnalazioni scrivi a: [email protected]
In collaborazione con: Eden Design
Logo Brunialti-deformed by: Lorena Carpani
La Settimana InCom

di Alessio Brunialti

© riproduzione riservata