Jojo Rabbit

Regia: Taika Waititi

Genere: Commedia drammatica

Anno: 2019

Con: Roman Griffin Davis, Thomasin McKenzie, Scarlett Johansson, Taika Waititi, Rebel Wilson, Sam Rockwell

Il tema del nazismo visto con gli occhi di un bambino, protagonista di una commedia con sfondo drammatico. Il giovanissimo Jojo Betzler ha 10 anni e ha molte difficoltà a relazionarsi con i suoi coetanei. Proprio per questo motivo e per il suo carattere impacciato, viene chiamato Jojo Rabbit - coniglio - un soprannome che sottolinea le sue difficoltà con la crudeltà di alcuni bambini. Per cercare di affrontare un mondo che sembra sempre ostile, Jojo si rivolge allora al suo amico immaginario, nulla di strano per un bambino della sua età, se non fosse che l'amico che si è creato ha il volto di Adolf Hitler, interpretato dallo stesso regista. Quando scopre che la madre nasconde in soffitta Elsa, una ragazza ebrea, il bambino comincia a porsi molte domande sulla legittimità di quanto gli viene insegnato a scuola e nel campo di addestramento. Tra Jojo e Elsa nasce un'amicizia che porta il ragazzino a guardare con occhi diversi quanto sta succedendo intorno a lui e a dubitare sulla bontà degli insegnamenti relativi al nazismo. Il film, scritto e diretto da Tika Waititi con la sua carica distintiva di umorismo e pathos, si ispira al romanzo “Il Cielo in Gabbia”di Christine Leunens, pubblicato nel 2004. L'autore-regista, inoltre, ha attinto alla sua personale eredità ebraica e alle sue esperienze di vita segnate da pregiudizi. Il film è candidato a sei premi Oscar, cosa che, come dichiarato dal regista neozelandese, ripaga completamente dai rischi presi nella scelta di realizzare un film controverso.