Venerdì 03 Agosto 2012

Spazio cani sui Frecciarossa
Posti dedicati e personale ad hoc

Finalmente i treni si accorgono che ci sono anche i cani. E così si comincia a riparare al torto. Ora per Fido "extra large" c'è
posto anche sui treni ad alta velocità. E non un angolo, ma uno spazio dedicato e studiato per assicurare il massimo
del confort e della tranquillità, sia all'amico a quattro zampe
che agli altri passeggeri, anche quelli che normalmente non
hanno dimestichezza o rapporti con gli animali.
Il via libera grazie a un accordo tra le Ferrovie dello Stato e la Federazione delle associazioni animaliste.
Intanto in via sperimentale, i cani potranno salire in prima e seconda classe dei Frecciarossa, nei livelli business e
standard, con un biglietto dal prezzo base ridotto del 50%.
A bordo del treno l'accompagnatore dei cani dovrà essere
munito di un kit specifico (museruola, guinzaglio, certificato
di iscrizione all'anagrafe canina e libretto sanitario).
Sui treni ci saranno degli spazi dedicati all'interno dei vagoni,
sulla base delle prenotazioni, studiando anche, nella fase di
progettazione del servizio, i posti opportuni del treno in cui
"l'animale d'affezione possa stare tranquillo".
Nell'accordo si parla anche di formazione del personale ferroviario sulle
necessità e la gestione degli animali in viaggio, oltre che
dell'individuazione nelle stazioni di punti di accoglienza ad
hoc.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags