Lunedì 30 Novembre 2009

Dopo i weekend di roghi
notte di caccia ai piromani

ERBAControlli serrati nell’Erbese per cercare di prevenire la sequela di incendi dolosi che hanno colpito negli ultimi due fine settimana le auto parcheggiate. Nella serata di sabato la pattuglia dei carabinieri della stazione di Erba ha affiancato al consueto lavoro di controllo di via Milano, la strada dei locali notturni, un monitoraggio di alcuni parcheggi della città. Un intervento mirato a cercare di tamponare gli atti vandalici che da due settimane interessano il Comasco. L’auto con i lampeggianti accesi è circolata lentamente nelle aree di sosta, con i fari pronti a cogliere qualsiasi anomalia. La pattuglia dei carabinieri ha svolto controlli nella zona delle discoteche; il mezzo poi si è fermato di traverso in uno dei parcheggi, fari puntati verso le macchine in sosta. In alcuni casi uno dei due uomini di pattuglia si staccava dall’altro per verificare, con l’utilizzo di una torcia, se ci fossero anomalie sotto le auto. Fortunatamente sabato, alla fine, non si si è registrato un ritorno dei piromani. Va ricordato che il primo rogo di auto è di due settimane fa, sabato 14 novembre, e ha interessato proprio Erba e Longone al Segrino. Il fine settimana successivo, questa volta di domenica sera, gli incendi dolosi sono aumentati di numero: gli ignoti incendiari hanno colpito Barni, Ponte Lambro e Caslino d’Erba per quanto riguarda l’Erbese, oltre che il Canturino e il Lecchese.

f.angelini

© riproduzione riservata