Lunedì 30 Novembre 2009

La nuova via della seta
Cosmesi oltre i tessuti

COMO - Una pelle morbida, profondamente idratata e luminosa proprio come la seta. Questa la promessa di una innovativa linea cosmetica che nasce da una formulazione a base di sericina, la preziosa proteina che rende bello e lucente il filo di seta. Ancora una volta il filato che ha reso celebre in tutto il mondo Como e la sua tradizione tessile si rivela un irrinunciabile alleato della bellezza e del fascino femminile per la cura del corpo e dei capelli. La sericina diventa un nuovo strumento di seduzione nelle mani, o meglio, nell’azienda familiare di Giada e Cristina Mieli, figlie e nipoti di imprenditori che hanno fatto della tradizione serica comasca il proprio lavoro e la propria vita.

Le giovani depositarie di segreti e di innovative lavorazioni del nobile filato hanno fondato, nel 2003, la «J. And. C. Cosmetici» e hanno investito tempo e risorse economiche nel recupero dell’acqua di purga della seta "prodotta" dall’azienda di famiglia, la Tintoria Pecco & Malinverno. Il risultato è stato una sericina liofilizzata integra di ottimo livello qualitativo, un principio attivo cosmetico dalle straordinarie proprietà idratanti, lenitive e rigeneranti. In realtà, l’idea di recuperare le acque di purga della seta era già venuta ad alcuni industriali comaschi con l’appoggio della Comunità Europea che aveva finanziato la costruzione di un prototipo di impianto per il recupero della sericina. In seguito, però, il progetto è stato abbandonato a metà percorso per mancanza di fondi. «Mio zio Giulio e mio papà Franco decisero, invece, di proseguire da soli, investendo nell’acquisto dell’impianto, ancora oggi unico in Italia, che avrebbe permesso di recuperare, dopo un particolare processo di filtrazione, la sericina», spiega Giada Mieli. Cristina, laureata in Scienze naturali, e Giada, laureata in Relazioni pubbliche, decisero allora di mettere a frutto i loro studi e la loro passione creando una società che si occupasse specificatamente dello sviluppo dell’utilizzo della sericina.

Le sorelle Mieli puntano subito sulla qualità, scegliendo di persona le partite di seta più pregiata che, una volta lavata, avrebbe generato una eccezionale sericina. In seguito, avvalendosi dell’esperienza di aziende cosmetiche, creano il primo prodotto, una semplice saponetta che deterge in profondità senza irritare, dando anzi ottimi risultati anche in presenza di allergie, eczemi e psoriasi. «Questo primo, timido successo ci ha incoraggiate e abbiamo creato una linea di prodotti, non testati su animali e senza allergeni, completa di creme, detergenti per pelle e capelli e persino di un gel dopobarba, tutti con una elevata concentrazione di Sericina integra al 3%, contenente una porzione di molecola detta Sericina M, in grado di aumentare la ricrescita delle cellule epiteliali del 250% nell’arco di 72 ore» sottolinea Giada. Oggi, la «J. And. C.» fornisce la preziosa materia prima anche ai colossi dell’industria cosmetica e prosegue nello studio di nuove formulazioni per la propria linea: saranno presto disponibili due prodotti specifici, uno per la bellezza femminile e uno dedicato a chi soffre di ostinata e eccessiva secchezza di mani e piedi.
Daniela Mambretti

s.ferrari

© riproduzione riservata