Giovedì 24 Giugno 2010

L'ITALIA ELIMINATA
LA DELUSIONE DI COMO

COMO Sono usciti prima dal lavoro o hanno chiesto il turno che finiva prima delle quattro. Hanno affollato i bar o i locali con i maxi schermi e ci hanno creduto, ci hanno creduto fino in fondo. Sebbene la Slovacchia abbia dominato la partita per tre quarti del tempo i comaschi hanno resistito fino alla fine e al secondo gol dell'Italia ci hanno anche creduto. Salvo crollare un secondo dopo per il gol annullato. Tutti contro a Lippi ("Li ha messi male in campo") e Cannavaro ("Troppo lento, ma si rende conto che la sua carriera è finita"). Solo Quagliarella si salva, ma mette ancora in cattiva luce Lippi: "L'unico che segnava l'ha messo in campo solo al secondo tempo della terza partita". "Almeno perdiamo con dignità", riescono perfino a dire i comaschi quando scoppia la zuffa tra il portiere della Slovacchia e Quagliarella. E poi sfilano, senza cori e senza urrà. E finita la partita e è finito anche il mondiale. Per l'Italia. E per i comaschi che speravanmo di avere partite da vedere fino alla fine.

a.savini

© riproduzione riservata

Tags