Mercoledì 22 Settembre 2010

Sicurezza stradale a Carugo:
telelaser e cartelli con la velocità

CARUGO Sono entrati in funzione martedì quattro evidenziatori di velocità che hanno ufficialmente inaugurato la campagna di interventi per migliorare la sicurezza sulle strade voluta dall'amministrazione del sindaco Marco Melli.
«Siamo ancora in fase di rodaggio - conferma l'assessore alla sicurezza Adolfo Mauri -, perché alcuni dettagli devono essere messi a punto, ma i primi interventi concreti sono stati avviati. In campagna elettorale, infatti, avevamo promesso che avremmo rimosso i dossi, ma prima di procedere dovevamo studiare delle alternative per evitare che le nostre vie si trasformassero in percorsi ad alta velocità». Carugo, infatti, è stato almeno sino ad ora l'unico comune del marianese a non avere nemmeno un semaforo, ma di contro diverse strade dritte e lunghe che invitano a correre: «Abbiamo installato gli evidenziatori di velocità - prosegue - in via Toti, all'altezza del civico 17, in viale Rimembranze, nel punto di intersezione con la via XXV Aprile, in via Veneto, arrivando dalla Novedratese verso il centro del paese e in via Cadorna, all'altezza del bar Jolly. Sono tutti in prossimità dei dossi dove il limite è di 30 km/h, mentre gli impianti sono tarati per i 50 km/h come sulle strade normali: nei prossimi giorni abbasseremo il limite e questo varrà sino a quando non elimineremo i dossi e solo successivamente torneremo ai 50 km/h».
Per l'assessore l'intervento raggiungerà due obiettivi: «In primo luogo la segnalazione della propria andatura induce istintivamente l'automobilista a rallentare e in un secondo momento non fornirà più alibi agli automobilisti che “per distrazione” sfrecciano più veloci».
Il passo successivo, infatti, sarà la campagna dei controlli contro l'alta velocità che l'assessore intende avviare con gli agenti di polizia locale attraverso l'apparecchiatura del telelaser già in dotazione al comando, anche se resta da capire come faranno i soli due vigili urbani a svolgere anche questo compito. Le novità, però, non finiscono qui perché sempre ieri è stato posizionato il semaforo a chiamata per l'attraversamento dal parcheggio antistante la parrocchiale alla scuola materna, lungo via Toti.

l.barocco

© riproduzione riservata