Mercoledì 22 Settembre 2010

Menaggio: ex turisti dell'ostello
vogliono acquistarlo e salvarlo

MENAGGIO - La società Turismo Giovanile, composta da venti persone (tra cui un americano e un australiano), tutte con un passato di frequentatori , hanno deciso di partecipare alla nuova asta per l'acquisizione dell'ostello menaggino: l'obbiettivo è di mantenerla com'è e, se possibile, rilanciarla.
Non poteva trovare miglior soluzione una lunga e delicata trattativa che per il Comune ha rappresentato la classica patata bollente, con difficoltà a mantenere economicamente la struttura da una parte e il rischio di consegnarla a qualche speculatore dall'altra. «Venivo da ragazzo in vacanza a Menaggio e soggiornavo proprio all'ostello - racconta l'amministratore di Turismo Giovanile, Fabio Ausenda, milanese d'origine.
Ausenda ha coinvolto altri venti ex frequentatori dell'ostello negli anni '80 e ha creato una società etica; poi ha convinto le banche a concedere un finanziamento per partecipare all'asta, che prevedeva una base di 520 mila euro.

u.montin

© riproduzione riservata