Domenica 20 Febbraio 2011

Appiano, furto di batterie
al centro raccolta rifiuti

APPIANO GENTILE - Va alla piattaforma ecologica per un normale giro di controllo e si trova faccia a faccia con un ladro di batterie esauste e, a distanza ravvicinata, col suo complice. L'inquietante scoperta fatta, l'altro ieri pomeriggio, da uno dei volontari che si occupa del centro raccolta rifiuti.
«Al suo arrivo, ha notato un furgone tipo Fiorino di colore bianco parcheggiato all'esterno, con un uomo intento a caricare a bordo due batterie, mentre all'interno c'era un secondo individuo che, appena l'ha visto, si è affrettato a scavalcare la recinzione e ad allontanarsi – ricostruisce Raul Romigioli, consigliere con delega all'ecologia e ambiente – Il volontario, trovandosi davanti uno dei due ladruncoli con un paio di batterie sotto il braccio, gli ha chiesto un documento per identificarlo; lui ha farfugliato qualcosa in una lingua indefinibile, poi è immediatamente fuggito». Non è che l'ultima incursione ai danni della piattaforma ecologica; poco più di un mese fa fu sventato, da un altro volontario, un analogo furto di batterie esauste. Un “business” a quanto pare, a giudicare dalla frequenza con cui vengono rubate: «Asportano batterie esauste per inviarle, pare in Romania, dove vengono riciclate e rimesse in commercio con un discreto guadagno – aggiunge Romigioli – Prima ancora del furto scoperto, da giorni notavo che il contenitore delle batterie esauste era quasi vuoto, segno che qualcuno le ha furtivamente portate via man mano che venivano conferite. A breve potenzieremo l'impianto di videosorveglianza, con l'installazione di una telecamera puntata sull'ingresso della piattaforma».

r.caimi

© riproduzione riservata