Mercoledì 01 Giugno 2011

Lambrugo, storia di Alex
Cane salvato a Marsiglia

LAMBRUGO - Lo hanno raccolto a Marsiglia, portato a vivere fra Lambrugo e Calco, e dopo quasi un mese di ricerche, hanno scoperto che lo ha smarrito una signora di nazionalità tedesca. E' questa l'odissea di Alex (il suo vero nome è però Blecky), un meticcio di colore nero con "calzini" bianchi alle zampe anteriori. «Lo abbiamo trovato in un campo a Saint Martin de Crau, a 50 chilometri da Marsiglia - racconta Arianna Fumagalli, la salvatrice del cagnolone - Era spaesato ma molto dolce e lo abbiamo caricato prima che qualche auto lo investisse: in zona non c'era nessuno». Era il 2 maggio e, da quel giorno, la giovane che abita fra Calco e Lambrugo (qui vive sua madre), ha iniziato una ricerca per nulla facile. Il cane, chiamato Alex, aveva un microchip ma i veterinari francesi contattati a Marsiglia avevano escluso che si trattasse di un cane transalpino. «Avevano ragione - ha concluso Arianna - ma ci sono voluti diversi giorni e soprattutto l'interessamento dell'Asl di Saronno affinché si trovasse la proprietaria, una signora che vive in Germania. Le è stato inviato un telegramma, anche se ormai ci siamo affezionati ad Alex e ci piacerebbe molto che ce lo regalasse o vendesse: è un cane adorabile».

m.schiani

© riproduzione riservata