Venerdì 01 Luglio 2011

Erba, ai "mercoledì"
tanta folla, pochi acquisti

ERBA - Una serata sotto le stelle, quella di questa settimana, andata persa ma commercianti complessivamente insoddifatti perché le vendite segnano il passo. Se le aspettative del 29 sono saltate per colpa del cattivo tempo, lo scarso afflusso di pubblico all'interno dei negozi nelle calde serate estive è un dato economico che viene preso con meno fatalismo.
Gli affari in ribasso sono una realtà che si ripete per quasi tutto il programma sotto le stelle. La gente affolla le strade attirata dai divertimenti, ma nei negozi non entra.
E pensare che i mercoledì erbesi erano nati sotto la giunta Ghioni per favorire il commercio, dando la possibilità ai negozi di rimanere aperti fino a tarda ora.
«Sui mercoledì serali del mese di giugno non posso proprio fare affidamento - dice Marina Santambrogio dell'abbigliamento “Graziella” - so che la clientela è pressoché nulla, quindi tengo addirittura chiuso, perché non ne vale la pena. Semmai riapro nelle serate di luglio, a saldi iniziati, forse in quel periodo si può cominciare a osservare che qualcosa si muove nell'interesse del pubblico».
Che si tratti di giugno o luglio le serate sono create con un largo impegno da parte del settore commercio, in collaborazione con il Comune.
Ai commercianti è lasciato il compito di organizzare eventi, sfilate, musica dal vivo, chi tratta prodotti alimentari anche degustazioni e assaggi vari.
«E' risaputo – commenta Maurizio Colombo di Verofalso – le cose vanno così. Sostanzialmente nelle serate dei mercoledì si sta in negozio a non far nulla dal punto di vista delle vendite. Si spera che serva a qualcosa per attirare in un secondo tempo la clientela».

m.schiani

© riproduzione riservata