Venerdì 01 Luglio 2011

La cuoca dell'asilo di Olgiate ferita:
cade nella buca senza copertura

OLGIATE COMASCO Infortunio proprio in occasione dell'ultimo giorno di apertura della scuola dell'infanzia, per la “storica” cuoca Lucia De Siena. Una mattinata di lavoro come tante, ieri intorno alle 10.30, ha rischiato di avere conseguenze serie per la donna – 51 anni - caduta in una bocca di lupo profonda circa un metro e mezzo. Nel trauma subito, ha rotto un paio di denti ed è rimasta contusa. Trasportata al pronto soccorso con un'ambulanza inviata dal 118, è stata poi sottoposta a un piccolo intervento per rimuovere alcune schegge di denti conficcate nella gengiva. Trattenuta in osservazione qualche ora, le dimissioni erano previste per la serata o al più per questa mattina. Da quanto è stato possibile ricostruire, la cuoca sarebbe finita in una botola – posta, pare, in corrispondenza della cucina – cui era stata temporaneamente rimossa la grata perché un operaio ci stava lavorando. Sembra che l'addetto della ditta appaltatrice dei lavori in corso alla materna di via Roncoroni avesse segnalato la mancanza della grata con uno stendibiancheria.
La donna, uscendo dalla cucina con in mano dei cartoni che ne ostruivano in parte la visuale, sarebbe finita inavvertitamente nel tombotto aperto. Per salvarsi da una più rovinosa caduta, pare si sia attaccata a una scala appoggiata alla botola, forse in quel frangente ha picchiato i denti contro la scala stessa.
Dispiaciuto il sindaco Maria Rita Livio: «Non conosco i particolari di come l'infortunio si è verificato. Mi hanno assicurato che la dipendente non ha fratture, ha contusioni. Da quanto mi è stato riferito, è caduta in una bocca di lupo, a cui era stata tolta la grata perché un operaio ci stava lavorando. Non è una botola sempre aperta. Da quanto mi è stato detto, è stata una circostanza di vera sfortuna: la signora deve essere uscita, mentre l'operaio si era momentaneamente allontanato. Non so il motivo per cui si stesse intervenendo su quella bocca di lupo; c'è un responsabile della sicurezza sul cantiere della scuola materna». Sul posto è intervenuta anche l'Asl per le verifiche.

r.caimi

© riproduzione riservata