Venerdì 19 Agosto 2011

Lurate Caccivio, l'ufficio postale
è nuovo ma fa già acqua

LURATE CACCIVIO Ufficio postale nuovo, ma già fa acqua. Ad appena cinque mesi dall'inaugurazione della nuova palazzina comunale in via Volta - angolo via Casale, si dovrà già intervenire per rimuovere le cause delle infiltrazioni che a Ferragosto hanno mandato ammollo l'ufficio postale.
Alla ripresa dell'attività dopo la pausa ferragostana, la nuova sede delle Poste era parzialmente allagata, tanto da dover posticipare l'apertura al pubblico di qualche ora per consentire al personale di eliminare le copiose chiazze d'acqua sparse all'interno e ripulire i locali.
«Il forte temporale della mattina di Ferragosto ha provocato un parziale allagamento dell'ufficio postale - spiega l'assessore Giuseppe Riniti - All'origine del problema una non corretta installazione dei pluviali, come ho potuto verificare personalmente, andando con il tecnico comunale sul tetto per risalire alla causa delle infiltrazioni. L'imbocco che s'immette nel pluviale che va nello scarico è stato inserito male, tanto da creare un imbuto (un tubo grosso finisce in uno più piccolo); restringimento che, in presenza di intense piogge, non è in grado di smaltire grosse quantità d'acqua. A ciò si aggiunge l'inconveniente dei lucernari: due su tre, per un difetto di costruzione, non risultano perfettamente sigillati, per cui filtra acqua. Lavori in sé minimali, ma così malfatti da determinare grossi disagi quando piove copiosamente. Chiederemo i danni all'impresa esecutrice. In tempi brevi provvederemo a sistemare quanto non realizzato a regola d'arte, dopodiché ci rivarremo sulla ditta».

r.caimi

© riproduzione riservata