Venerdì 23 Marzo 2012

Era romena la ragazzina
trovata morta a Saronno

SARONNO Aveva solo 16 anni Bianca Elena Oros, la ragazza romena trovata senza vita mercoledì pomeriggio in un appartamento in via Garibaldi. I carabinieri sono arrivati all'identificazione solo alle prime luci del mattino, dopo un'intensa notte d'indagini. Determinante il ricorso alle impronte digitali: in passato la giovanissima aveva avuto problemi di droga e per questo i militari sono riusciti ad identificarla, dando la notizia alla madre, con cui viveva.

Ancora tutte da chiarire, invece, le cause della morte della minorenne: il suo passato, i numerosi segni sulle braccia e la presenza di siringhe nell'abitazione in cui è stata trovata fanno prevalere l'ipotesi di un'overdose. Scartata fin da subito, per l'assenza di segni sul corpo, la possibilità di una morte violenta; la certezza, però, arriverà solo con i risultati dei test tossicologici e dell'autopsia, che sono stati eseguiti nel pomeriggio di ieri.

Le indagini dei militari, coordinate dal pubblico ministero Mirko Monti, proseguono anche per accertare quanto sia successo in quell'appartamento all'interno di un cortile privato di via Garibaldi, in pieno centro città. La ragazza, una sconosciuta per i padroni di casa, potrebbe essere entrata con un amico comune, ma quanto sia accaduto fino all'arrivo del personale del comitato locale della Croce rossa, intervenuto con i carabinieri in seguito ad una chiamata al 118, è ancora tutto da chiarire.

m.delsordo

© riproduzione riservata