Martedì 02 Ottobre 2012

Nell'ex tintoria un presidio
dei senza casa di Saronno

SARONNO Prosegue l'occupazione del Comitato autorganizzato dei saronnesi senza casa: una quindicina di ragazzi, da domenica pomeriggio, vive parte della giornata all'interno dell'ex tintoria Ferrè, in via Bainsizza.

La nuova occupazione è stata organizzata per rispondere «alla necessità di avere un tetto sopra la testa» e segue quella di luglio in via Monte Generoso.

Ieri mattina i ragazzi si sono ritrovati alle 6.30 per un presidio antisgombero con colazione. Si sono radunati davanti allo stabile con tavoli, sedie, caffè, biscotti e Nutella. A seguire pulizie e piccoli interventi di manutenzione, conclusi alle 18 per passare ad aperitivo e serata in musica.

La presenza dei ragazzi ha suscitato molta curiosità tra i vicini. Qualcuno ha dato loro spuntini e sigarette, mentre altri hanno preso le distanze.

La situazione sul posto è piuttosto tranquilla, a parte lo striscione "Senza casa io non ci sto" appeso alle finestre, il mondo politico è in fermento. Il Pdl, dopo la richiesta dell'europarlamentare Lara Comi di dimissioni del sindaco, Luciano Porro, «per incapacità di rispondere ai reali problemi della città», è tornato alla carica con Luca De Marco, accusando il Comune d'immobilismo su emergenza abitativa ed occupazioni.
                                                                                                Sara Giudici

m.delsordo

© riproduzione riservata