Martedì 17 Febbraio 2009

Tassa dei rifiuti:
arriva l'aumento del 18%

ERBA - Arriva l’aumento della tassa sui rifiuti come ultimo capitolo della ripianificazione del sistema di raccolta e smaltimento dell’immondizia in città. Dopo l’intensificazione dei turni porta a porta e l’approvazione del nuovo regolamento nel consiglio comunale della scorsa settimana, l’amministrazione ha fissato l’annunciato rincaro al 18,8 per cento in più per ogni metro quadrato delle abitazioni.
Ad oggi la tariffa al metro quadrato per uso abitativo, la cosiddetta Tarsu, ammonta a 1,56 euro. Per semplificare, un appartamento da 100 metri quadrati corrisponde a una spesa di 156 euro all’anno. A questi andranno ad aggiungersi i 29,328 euro del rincaro. Più alto l’aumento richiesto per le grandi attività commerciali e produttive, giustificato dal fatto che producono una quota di rifiuti maggiore rispetto alle semplici residenze e con materiali più onerosi da riciclare.
I supermercati e i grandi centri commerciali che già pagavano 5,31 euro al metro quadrato vedranno aumentata la tassa del 57 per cento. Ai 531 per 100 metri quadrati, cioè, vanno aggiunti 302 euro. Per attività commerciali con una particolare produzione di rifiuti, quali oreficerie, gioiellerie e profumerie, la tariffa passa da 189 euro ogni 100 metri quadrati a 238 euro, con un aumento di quasi 50 euro. In percentuale il 26,3 per cento.

m.schiani

© riproduzione riservata